PSI sulla tassa di soggiorno: 'Amministrazione incapace di ascoltare'

Fano 25/03/2012 - Come segretario del Partito Socialista Italiano fanese ho partecipato come spettatore e con spirito solidale al consiglio comunale di Venerdi 23 Marzo 2012 in mezzo ai tanti operatori turistici. Già fuori dall'aula del consiglio notavo tanta desolazione per un'amministrazione incapace di ascoltare.

Avrebbero voluto fare le cose con più calma visto che verrà obbligatoria solo dal prossimo anno e molti comuni vicini a noi non la metteranno e useranno questo anno per lavorarci sopra e muoversi nel migliore dei modi. Quindi già i nostri operatori non saranno competitivi sul prezzo oppure si accolleranno loro la spesa . C'era il tempo di ragionare su tante cose con più calma e chiarire meglio tanti punti. Come ha detto il Sindaco Aguzzi in consiglio comunale il turista che si trova a pagare la tassa di soggiorno è contento perchè sa che quei soldi servono a migliorare cose che fanno star meglio chi villeggia nella nostra città.

Ne è proprio sicuro il sindaco? Sarebbe così se già fossero pronti dei progetti dove investire questi ricavi e già da domani fossero visibili in ogni struttura ricettiva per far capire al turista il perchè di questa tassa e spiegare che dal prossimo anno ci sarà in tutto il territorio nazionale. Dopo tanti discorsi a Santorelli, Aguzzi e Severi del turismo non interessa affatto approvando questa imposta (come piace chiamarla a loro) e soprattutto per aver bocciato l'emendamento che voleva la destinazione dei ricavi di questa tassa andassero a favore del territorio turistico.

Cosi potranno sistemare i buchi nel bilancio comunale per i tanti sprechi di questa giunta. Perchè oggi un turista che soggiorna a Fano dovrebbe pagare la tassa? Per una città rimasta ferma per tanti anni ma che ha una forte attrazione turistica ma che pensa troppo alle feste... pensare troppo alle feste non vuol dire fare turismo! Se questa amministrazione credesse veramente nel turismo dovrebbe aver fatto un piano strategico pluriennale , e no inventarsi qualcosa anno per anno , e guardare a tutto il territorio . Possibile che la zona di Fano sud sia sempre esclusa da tutto? Perchè?

E'un territorio che da sempre ha grandi potenzialità turistiche . Ha grandi margini di sviluppo ma da tanti anni i problemi sono sempre gli stessi . Se i nostri politici credono veramente nel turismo devono valorizzare allo stesso modo tutto il territorio e no solo il lungo mare ma le strade , aree verdi , arredo urbano , parcheggi , bus navetta , cultura e folklore. Turismo non vuol dire solo contare le presenze per poi vantarsi ma dare qualità e spessore a tutta la città di Fano.

Infine sono deluso dal comportamento di alcuni consiglieri comunale di maggioranza che hanno detto di essere contrari alla tassa ma poi votarla , come spieghiamo questa cosa ? Devono votarla perchè poi qualcuno si arrabbia ma non vogliono perdere l'elettorato ? Cosi pare comunque hanno dimostrato incoerenza tranne i consiglieri Sartini e Gresta che hanno manifestato la loro contrarietà e votato contro. Visto che questa giunta si dice di essere dalla parte degli operatori turistici perchè portare i fanghi del porto proprio lungo la statale nell'area ex Fantasy World in un territorio destinato a sviluppo turistico e vicino a strutture alberghiere ? Dicono che dovranno stare li qualche mese ma sapendo come vanno le cose in Italia...!!

Dalle finestre di alcuni alberghi sarà possibile vederli e sarà una grande fortuna... ma di sicuro è una grande attrazione !!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2012 alle 22:43 sul giornale del 26 marzo 2012 - 358 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, partito socialista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wWA





logoEV