Senigallia: trovati in via della Marina sei fucili rubati a Sant'Ippolito

fucile 1' di lettura Fano 20/03/2012 - Nella tarda serata di lunedì i Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno ritrovato, ben nascosti in una siepe di recinzione di un’abitazione situata in via della Marina sei fucili e 60 cartucce calibro 12.

Dai primi accertamenti condotti dai militari anche attraverso la consultazione della banca dati in uso alle forze dell'ordine è stato accertato che quattro dei sei fucili erano stati denunciati nel 2010 a Sant’Ippolito come rubati. Nell'aprile del 2010 infatti un 80enne di Sant'Ippolito aveva denunciato ai carabinieri di Fossombrone il furto, ad opera di ignoti, avvenuto nella propria abitazione, di gioielli, titoli bancari, danaro contante e sei fucili da caccia regolarmente detenuti.

Ora quattro di quei sei fucili sono stati ritrovati. In realtà anche gli altri due con ogni probanilità fanno parte della stessa refurtiva ma per accertarlo, a causa delle pessime condizioni in cui sono stati rinvenuti, sarà necessario risalire ai numeri di matricola. Le armi e le munizioni ritrovate, dato il pessimo stato di conservazione, con ogni probabilità furono nascoste subito dopo il furto. Non è da escludersi che le armi furono nascoste in attesa di trovare sul mercato clandestino di armi un ricettatore.

I carabinieri hanno escluso che i fucili siano stati utilizzati nel periodo intercorso tra la data del furto a quella del ritrovamento. Ad ogni modo ogni dubbio sarà fugato dopo gli esami balistici. Le armi e le munizioni rinvenute sono state sottoposte a sequestro ed è stata informata l’Autorità Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2012 alle 17:25 sul giornale del 21 marzo 2012 - 510 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, fucile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wIR





logoEV