Museo del Balì: giovedì un incontro per svelare i misteri di un universo violento

1' di lettura Fano 20/03/2012 - Giovedì 22 marzo alle 16 e 30, proseguono le conferenze indette dall’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con il Museo del Balì. Il tema della conferenza è estremamente interessante e per molti versi poco conosciuto. Il relatore Alessandro Carosi dell’Osservatorio Astronomico di Roma, INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) ci mostrerà come nuove tecnologie osservative permettano di svelare i misteri di un universo “violento”.

Oltre alla luce visibile di stelle e galassie infatti dal cosmo proviene anche una radiazione elettromagnetica di energia estremamente elevata, i raggi gamma. Questa radiazione è originata da eventi violentissimi quali esplosioni di supernovae, getti di particelle provenienti dai nuclei delle galassie, quasar… Quando un raggio gamma raggiunge l’atmosfera terrestre, distrugge i nuclei degli atomi di azoto, producendo altre particelle elettromagnetiche secondarie, in un caratteristico sciame. Molte di queste particelle viaggiano a velocità superiori a quella della luce nell’aria e producono dei lampi che sono l’analogo luminoso del “bang” acustico degli aerei supersonici.

Questa luce, chiamata radiazione Cherenkov, può essere vista da Terra con una schiera di particolari telescopi parabolici denominata CTA: Cherenkov Telescope Array. In questo modo, l’atmosfera si trasforma da bersaglio a rivelatore: i telescopi permettono di ricostruire energia e direzione dello sciame e di osservare così il cielo delle altissime energie.

L’ingresso in occasione delle conferenze è gratuito. Per info sulle date, i temi e gli orari telefonare allo 0721 892390 (da lunedì a venerdì, 9:00 – 13:00) o collegarsi al sito www.museodelbali.it

L'ingresso alla mostra: “Tutti i colori dell’astronomia” è compreso nel prezzo del biglietto in orario di apertura del Museo e visitabile fino al 6 aprile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2012 alle 14:22 sul giornale del 21 marzo 2012 - 408 letture

In questo articolo si parla di saltara, museo del balì, calcinelli, scienze

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wHu