Fossombrone: vola con una ragazza giù da un cavalcavia. L'ex: 'Colpa mia'

2' di lettura Fano 18/03/2012 - "E' tutta colpa mia", sono queste le parole che Saimo Lucchetti avrebbe detto ai primi soccorritori. All'origine della tragedia una lite e in due volano giù da un viadotto a Fossombrone, sulla 73 bis subito prima della galleria. Lei è gravissima, lui ha una prognosi di 60 giorni.

I due, Saimo Lucchetti di 23 anni e Andrea Toccaceli che avrebbe compiuto 19 anni tra poco, avevano avuto una storia d'amore durata circa un anno e mezzo e terminata lo scorso ottobre. Domenica mattina, poco prima dell'alba, Andrea stava tornando a casa e una volta scesa dalla macchina ad aspettarla ha trovato il suo ex.

Diversi vicini, interrogati dagli investigatori, avrebbero riferito di una lite estremamente accesa. Il litigio sarebbe rapidamente degenerato in violenza e, lui, dopo averla picchiata le avrebbe anche dato un pugno in faccia talmente violento da romperle un dente.

A questo punto la ragazza è stata caricata dall'ex  in macchina. Da Cagli, luogo di residenza i entrambi, l'auto avrebbe preso la direzione di Fossombrone dove si è fermata sulla 73 bis in corrispondenza del viadotto, subito prima della galleria.

A questo punto la dinamica al momento accreditata dagli investigatori riferisce che il ragazzo avrebbe gettato giù dal cavalcavia la ex già quasi priva di conoscenza per le percosse subite. Un volo di oltre 10 metri attutito miracolosamente solo da rovi e sterpaglie bagnati dalla pioggia. Poco dopo anche Saimo si è buttato nello stesso punto.

Il primo allarme alla centrale dei carabinieri è arrivato proprio dalla madre della ragazza che, attorno alle 7:30, non vedendola rincasare aveva cominciato ad avere brutti pensieri, brutti pensieri che sono diventati tristi realtà quando un testimone aveva raccontato alla donna di aver visto la figlia litigare con una persona.

Poco dopo un passante, sentendo dei lamenti, ha individuato il ragazzo e la ragazza e ha chiamato i soccorsi. I carabinieri, a quel punto, hanno incrociato le due chiamate e non ci ha messo nulla a capire quello che era appena accaduto.

Sia Saimo Lucchetti che Andrea Toccaceli sono stati trasportati al nosocomio regionale di Torrette di Ancona. Per il ragazzo la progonosi è di 60 giorni, mentre la ragazza è stata sottoposta ad un delicato intervento e le prossime ore saranno cruciali per capire se ha riportato danni ad altri organi interni.






Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2012 alle 21:45 sul giornale del 19 marzo 2012 - 2511 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fossombrone, alberto bartozzi, Andrea Toccaceli, Saimo Lucchetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wDE

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici