Ai nastri di partenza la retrospettiva di Giovanni Radicchi

1' di lettura Fano 16/03/2012 - Sabato 17 Marzo, alle 17,30, presso la Sala San Michele all'Arco Augusto, verrà inaugurata la retrospettiva di Giovanni Radicchi.

La carriera comincia con lo pseudonimo GiRi abbandonato nel 1964 per firmarsi col suo vero nome. Pittore autodidatta dotato di raffinata sensibilità, fin dagli esordi predilige nature morte e paesaggi. Con garbo e signorilità ricerca la massima fedeltà al vero anche se a volte se ne distacca per creare atmosfere più intime e personali. Un realismo perseguito grazie a pennellate sottili lente e precise, volte a restituire all'immagine tutte le variazioni del tono e della luce.

Parellamente alla professione forense ha sempre dipinto e partecipato: a mostre nazionali organizzate dal Centro Nazionale per le Mostre d'Arte in Italia. a mostre allestite in occasione dei Congressi Nazionali Forensi nelle sedi di: Roma - Bologna - Perugia. Ha esposto inoltre a Fossombrone in occasione del Premio Bucci. e in "Personali" nelle seguenti città: Forlì - Pesaro - Fano - Senigallia - Gubbio - Perugia - San Martino di Castrozza. Ha partecitato alla "Accolita dei Quindici" negli anni: 1959 - 1960 - 1962 - 1963 - 1964 - 1966.

un evento a cura di Raffaella Manna e Maria Flora Giammarioli, letture a cura di Carla Fucci e Maria Flora Giammarioli.
Interverrà il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano Ing. Fabio Tombari.
La mostra resterà aperta dal 17 al 25 marzo 2012 dalle 17,00 alle 20,00 - il sabato e la domenica anche dalle 10,00 alle 12,00.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2012 alle 15:10 sul giornale del 17 marzo 2012 - 777 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wy9