Paolini (Lega Nord): 'Così lavorano insieme Aset e Pulifox'

Luca Rodolfo Paolini 2' di lettura Fano 13/03/2012 - Abbiamo ricevuto la copia di due documenti che illustrano come funzionano, di fatto, i rapporti tra la “Rincicotti/Aset - che dalla carta intestata apprendiamo essere società unipersonale “dominata” da Aset Spa – (sic!) e la “Pulifox”. Si tratta di una fattura e di una bolletta relativa al servizio di trasporto rifiuti della “Pulifox” che esegue un “lavoro per Rincicotti e Orciani s.r.l” cioè Aset.

Un camion attrezzato (non si sa se di proprietà della “Pulifox” o della Aset) procede con lo spurgo (al costo di 250 euro + iva) operando però in nome della “dominata” Rincicotti / Aset. Caricati i liquami, poiché Aset non ha “comprato” la licenza per il trasporto, il conducente – che non si sa se è un dipendente dell'una o dell'altra società, - “cambia cappello”, e fa il trasporto.... in nome e per conto della Pulifox, portando il prodotto al depuratore. Immagino che tutto ciò la Pulifox non lo faccia gratis.

Quanto costi ad Aset questo “servizio trasposto” e/o “noleggio mezzi” e/o “personale” non si sa, perchè in ben 8 anni né il Presidente Aset, Mattioli, né il presidente del Comitato di controllo De Leo, né, men che meno, il “proprietario” al 97%, Aguzzi, si sono posti la domanda se fosse normale che alcuni stipendiati da Aset fossero anche titolari di una ditta che, come dimostrano le carte, opera da sempre tranquillamente nello stesso ambito territoriale.

Mi chiedo quindi, considerando ad esempio uno spurgo di meno di un'ora, se nello stesso giorno o notte la Pulifox ne fa uno per Aset, 3 per se stessa e l'ultimo ancora per Aset, quest'ultima paga il noleggio per tutto il giorno? Chi paga il gasolio? Aset o Pulifox? Come si fa a controllare ? Come si fa a escludere che personale pagato da Aset lavori di fatto per Pulifox che avrebbe un evidente vantaggio competitivo: gli stipendi li paga Aset ma i proventi delle citate “prestazioni intermedie” vanno a se stessa!

Mi domando quindi cosa aspetti il Comune a dare il benservito a Presidente e Cda Aset, al fine di nominare una commissione tecnica di inchiesta, che vada fino in fondo senza guardare in faccia a nessuno, analizzando documenti, bollette, spese, tabulati telefonici, per cercare di capire i troppi punti oscuri di questa vicenda, facendolo in tempi brevi così da non compromettere, per prescrizione, le varie azioni legali, anche di risarcimento danni per concorrenza sleale, che si possono intraprendere ?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2012 alle 16:39 sul giornale del 14 marzo 2012 - 310 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord marche, luca rodolfo paolini, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wpR