D'Anna sull'ospedale unico: 'Una flebo di cemento non necessaria'

GIANCARLO D'ANNA Fano 12/03/2012 - Hanno snobbato l'incontro pubblico di Lucrezia sull'Ospedale Unico ma non quello del Rotary di Fano sullo stesso tema. Una scelta chiara quella di Mezzolani e Ruta.

Paura di un confronto pubblico sull'Ospedale Unico? Probabile dopo la crescente e trasversale e documentata contrarietà di cittadini associazioni, comitati e partiti sull'Unico Ospedale e dopo gli inesistenti risultati dell'operazione Cup costata 11 milioni di euro per risolvere un problema irrisolto: quello delle liste d'attesa.

E sullo stesso principio che ha ispirato il Pozzo di San Patrizio- Cup che si basa la previsione di un Unico Ospedale in Provincia di PU. Se a “giustificare” il Cup erano le lunghe liste d'attesa, a “giustificare” l'Ospedale Unico è, secondo Mezzolani e Ruta, la vetustà dei due maggiori ospedali della provincia.

Ma se il Cup non è riuscito a risolvere il problema a suon di milioni di euro,(risolti quelli della cooperativa che lo gestisce) non sarà l'Unico Ospedale a risolvere i problemi della Sanità (forse quelli di qualche imprenditore) in provincia di PU condannata com'è dal Piano Socio Sanitario al “livello minimo di assistenza su area vasta”.

A cosa serve dunque l'Ospedale Unico? Anche qui il parallelo con il Cup non è fuori luogo. Lo dice lo stesso Mezzolani a “creare” occupazione e a “ridisegnare” il centro delle città di Pesaro e Fano.

Non si tratta di essere contro la creazione di nuova“occupazione”, ben venga, ma la sanità è una cosa il cemento altra cosa. Non si costruisce una nuova struttura per trasferirci l'esistente. Se si vuole investire lo si faccia nelle attuali strutture, rimodernando, riorganizzando strutture, uomini e strumenti ove e se necessario.

A conti fatti costa molto meno riorganizzare e ristrutturare l'esistente che costruire una nuova struttura. I risparmi vadano investiti in professionisti e strumentazioni. Di questo c'è bisogno. Mezzolani e Ruta lo sanno non è un caso che evitino dibattiti pubblici o aperti al pubblico preferendo quelli a “numero chiuso”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2012 alle 21:28 sul giornale del 13 marzo 2012 - 1034 letture

In questo articolo si parla di politica, Giancarlo d'anna, ospedale unico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wnU


Altro che flebo di cemento, trapianto di cemento e ARMATO.

Mezzo S. Croce è ststo costruito 20 anni fa il S. Salvatore è ancora in costruzione, non so quanti reparti sono in cantiere.
Scuse che le strutture sono vecchie.
A Fano quelle di 100 anni sono migliori delle recenti. Visitate dico solo un saltino al pronto soccorso e vedrete se non era meglio il vecchio.




logoEV