Erosione di viale Ruggeri: Priori non risparmia nessuno

Fano 08/03/2012 - Dopo le promesse del sindaco di Fano riguardo all'annoso problema di viale Ruggeri, distrutto dalle mareggiate, il duro intervento del responsabile del Comitato Sassonia Sud Luca Priori.

"Riguardo le dichiarazioni del Sindaco Aguzzi sulla grave situazione presente su Viale Ruggeri rispondiamo che la smetta di fare demagogia e teatrino, ma una volta per tutte dica la verità su come stanno le cose.

Il Comune di Fano, tramite il suo Sindaco e la sua Giunta è contrario da sempre alla creazione di scogliere a difesa della costa su Viale Ruggeri perché appoggia la forte opposizione dei concessionari di spiaggia a nord, che temono che l’erosione si sposti verso le loro spiagge.
Questo è la pura e semplice verità ed il vero motivo per cui il Sindaco si ricorda della grave situazione qui presente solo dopo una grossa mareggiata, e per cui questa amministrazione non muove un dito per risolvere il problema, abbandonando e lasciando la strada di Viale Ruggeri ed i suoi Concittadini lì residenti al loro destino.
Per quanto riguarda i due Consiglieri Regionali appoggiati dalla sua Amministrazione, Mirco Carloni ed Elisabetta Foschi, potremmo tranquillamente ribattezzarli i Consiglieri Fantasma, dato che non si sono mai interessati al problema. Scandalose le dichiarazioni della Foschi riguardo presunti meriti per il fatto di aver parlato con alcuni onorevoli per trovare possibili soluzioni. Ricordiamo alla Consigliera che quello che ha fatto è semplicemente il lavoro per cui è profumatamente pagata.
Ma in questo contesto il vero attore protagonista è l’Assessore ai Lavori Pubblici della Regione Marche, Sandro Donati dell’ IDV. In tanti anni di battaglie non abbiamo mai trovato un Ufficiale della Pubblica Amministrazione così distante dalle problematiche del territorio. Donati non si è mai veramente interessato del problema di Viale Ruggeri, non ha mai accettato il confronto con i Cittadini qui residenti e da lui pubblicamente rappresentati, non ha mai portato avanti il progetto delle nuove scogliere ne tantomeno lo studio d’impatto ambientale necessario, dimostrando una negligenza che francamente lascia perplessi.
In ultimo vorremmo rivolgerci al maggior Partito d’opposizione della Città, quel PD Fanese che, schiavo della Provincia e della Regione e che parla solo dopo aver chiesto il loro permesso, fa finta di niente e tace rendendosi complice di questo scempio visto che chi comanda in Regione sono gli esponenti del suo stesso partito , il Partito Democratico. Questo sarebbe il Partito che vorrebbe andare al comando di questa città? Per fare cosa: barattarla con la Provincia e la Regione in cambio di poltrone come sta facendo con l’ospedale unico? Un Partito che se ne frega dei Cittadini di Fano ed a cui interessa solo il potere.
Ribadiamo per l’ennesima volta che in questo contesto lo scaricabarile infinito tra Enti, Regione, Comune, Prefetto, Provincia, in cui tutti hanno la loro grave colpa e negligenza, ha determinato la tragica situazione attuale e che l’unica cosa su cui si sta discutendo è la messa in sicurezza parziale della strada tramite il rafforzamento della scogliera sul rilevato stradale, ma la vera ed unica soluzione per salvare Viale Ruggeri è la creazione di nuove scogliere emerse sul mare."





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2012 alle 16:58 sul giornale del 09 marzo 2012 - 349 letture

In questo articolo si parla di cronaca, luca priori, viale Ruggeri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/weY





logoEV