Calcio: prima vittoria casalinga per il Punto Giovane contro il Real Metauro

calcio 4' di lettura Fano 05/03/2012 - La prima vittoria in casa del Punto Giovane Calcio, arriva in una calda giornata di anticipo primaverile... La squadra del Punto Giovane di Senigallia, nata da un’esperienza che ormai accomuna tantissimi giovani della diocesi di Senigallia, è ormai una realtà che cerca di vivere i veri valori dello sport in un ottica di condivisione e di fratellanza, dentro e fuori della propria squadra.

E’ alla sua seconda stagione nel campionato del CSI di Fano di calcio a 8. L’anno scorso solo due vittorie, tante sconfitte, ma il primo posto in classifica disciplina.

Nella prima fase, quest’anno, ha raggiunto il decimo posto in classifica che le ha permesso di entrare nella seconda fase a 6 squadre, dove al termine di 5 sfide di sola andata, solo le prime 3 passano alle fase finali. Dopo la sconfitta nella prima giornata, la squadra della diocesi, era costretta a vincere nel match di sabato scorso, per continuare a sperare nel passaggio del turno!

Rimaneggiati per le tante assenze, compresa quella di Mr Basili, e dell’allenatore in seconda Belogi, i viola, guidati nell’occasione dal fisioterapista e membro dello staff tecnico, Michele Del Torto, riescono a tirar fuori uno spirito combattivo e una prestazione maiuscola per avere la meglio sul malcapitato Real Metauro, prima illustre vittima nel PG Arena, il campo di casa della Parrocchia della Cesanella e gestito dal CSI locale.

Il match, seguito da poco pubblico locale, per la concomitanza degli esercizi spirituali, parte subito bene per il Punto Giovane che però sciupa nei primi 20 dei 70 minuti totali, almeno 4 chiare occasioni, la più limpida con Diotallevi, che trova il palo interno a portiere battuto.

E nel calcio a otto, come nel calcio, succede che se si sbagliano certe occasioni, poi si viene puniti... e così arriva puntuale il vantaggio ospite: 0-1.

A questo punto è arrivata la reazione, che fino a sabato non si era mai vista, facilitata dal gol del pareggio immediato firmato Cioccolanti, un giocatore dalle ottime prospettive e corteggiato da diverse squadre di briscola della valmisa.

Con il vento in poppa, la squadra viola, riesce a siglare, prima della fine del tempo, altri due gol. Prima Conz infila il portiere avversario con un bel diagonale da sinistra. Poi lo stesso numero 17, inventa con un numero funambolico, un assist di tacco per il primo gol stagionale di Adriano Errico.

Si va al riposo sul 3-1, vantaggio rassicurante anche se la squadra, nel recente passato, si è fatta spesso rimontare dagli avversari.

Al rientro infatti, la squadra appare un po’ troppo rilassata e fatica a macinare gioco.

La scossa, paradossalmente, arriva con il gol avversario che porta il risultato sul 3-2.

A questo punto la partita entra nel vivo. Un miracolo del portiere Pesaresi, leva la palla dal sette e mantiene i locali in vantaggio.

Gli animi si accendono e il Real Metauro cerca di innervosire i nostri, che per fortuna non cadono nelle ripetute provocazioni e riescono a portarsi di nuovo avanti di due gol. Ci pensa Cianci che di piatto corona la sua miglior partita dell’anno, firmando il 4-2.

Il match poi potrebbe chiudersi al 55°, ma Franceschetti sciupa un’occasionissima dopo un bello scambio con Conz e Cioccolanti.

Anche Perini, prima in veste di attaccante e poi di esterno, cerca di impensierire la retroguardia avversaria, ma senza fortuna.

Invece arriva il 4-3 degli ospiti, complice una distrazione della difesa, fino a quel momento ottima nei suoi interpreti: Bizzarri, Guazzarotti e Giuliani.

Il match comincia a farsi duro e il Sig. Ricci, arbitro dell’incontro perde le redini del match, sbagliando democraticamente a favore dell’una e dell’altra squadra.

A 5 minuti dal termine, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Rossetti è bravo a dribblare l’avversario e solo a tu per tu col portiere non sbaglia.

Sul 5 a 3, la vittoria sembra in tasca, ma Ingenuamente, l’arbitro non vede un brutto fallo su Rossetti (che sarà poi costretto ad abbandonare il campo) e sugli sviluppi dell’azione, con il nostro giocatore a terra, il Real Metauro trova il gol. L’ennesimo gesto antisportivo che non trova però alcuna vena polemica nel Punto Giovane Calcio.

Bisognerà comunque aspettare altri 5 minuti di recupero per poter finalmente gioire per la prima vittoria in casa!

Alla fine, consueto terzo tempo: tutti a centrocampo per la preghiera insieme agli avversari e poi la meritata doccia, dove qualcuno ricorda a Mr Basili, l’intervista di Landi nell’uscita della Pastorale Giovanile a Verona... Ma la dirigenza fa sapere di dare piena fiducia al tecnico corinaldese!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2012 alle 21:37 sul giornale del 06 marzo 2012 - 520 letture

In questo articolo si parla di cesanella, sport, senigallia, calcio a 8, Punto Giovane Calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v7i