'Una via verde tra Fano e Urbino' per gli amanti della bicicletta e della natura

1' di lettura Fano 01/03/2012 - Domenica prossima, in occasione della ”Quinta giornata delle ferrovie dimenticate” (rif www.ferroviedimenticate.it/), è prevista una bella iniziativa dal titolo “Una via verde tra Fano e Urbino” a cura di For-bici, l’associazione di Fano aderente alla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta).

Con partenza da Calcinelli intorno alle ore 10, un bel gruppo di cicloamatori giungerà a Fossombrone pedalando, quando possibile, su strade a basso traffico e toccando le vecchie stazioni di Tavernelle e Montefelcino.

L’iniziativa ha il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale ed il sostegno dei Sindaci dei comuni direttamente interessati (Saltara, Montefelcino, Serrungarina e Fossombrone).
La pedalata è organizzata per sollecitare la trasformazione della dismessa ferrovia Fano-Urbino in una pista ciclo-pedonale, una struttura in grado di collegare in maniera realmente ecologica i vari nuclei abitati della valle del Metauro.
L’iniziativa è aperta a tutti ed il percorso di complessivi 30km non presenta particolari difficoltà.
Per chi fosse interessato a partecipare comunichiamo il cronoprogramma:
ore 9,30 ritrovo alla stazione ferroviaria di Calcinelli per iscrizioni e informazioni;
ore 10,00 partenza per Tavernelle;
ore 10.30 appuntamento alla stazione di Tavernelle;
ore 11.00 appuntamento alla stazione di Ponte degli alberi;
ore 11.30 arrivo alla stazione di Fossombrone, incontro con i media e le autorità locali;
ore 12.30 ritorno a Calcinelli tutto sulla via Flaminia.
Confidiamo nella partecipazione numerosa del popolo delle due ruote ecologiche, che già domenica scorsa, in vista dell'imminente arrivo della primavera, 'faceva riscaldamento' al Carnevale di Fano, sfilando per le vie cittadine con il Moretta Team.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2012 alle 19:47 sul giornale del 02 marzo 2012 - 783 letture

In questo articolo si parla di sport, associazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vXm


la sola via per non farci strozzare dal traffico.
Tutta europa lo ha capito e si mobilita in tal senso.
Meno inquinamento e più salute. E perché meno importazione.