Controllo del territorio: continua incessante il lavoro dei Carabinieri, 5 arresti

Carabinieri di Fano Fano 01/03/2012 - 5 arresti e numerose denunce. E' questo il frutto del lavoro dei Carabinieri della Compagnia di Fano in questi ultimi giorni. Gli uomini dell'Arma sono infatti al lavoro con posti di blocco lungo le principali arterie stradali, nei pressi dei caselli autostradali e nelle stazioni ferroviarie.

I militari di Fano hanno tratto in arresto un 64enne, pregiudicato, con origini siciliane. L'uomo era stato condannato per bancarotta fraudolenta e nei suoi confronti era stato emesso un ordine di esecuzione della pena. L'uomo si trova ora nel carcere di Pesaro. Sempre i carabinieri di Fano hanno poi arrestato un 45enne della zona in quanto, anche lui, era stato colpito da un ordine di carcerazione, doveva quindi scontare una pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione per violenze, minacce e percosse.

Nel carcere di Pesaro è finito anche R.G., 51enne pugliese su cui pendeva un ordine di arresto. Per lui era stata inflitta una pena di 2 anni e 5 mesi di reclusione in quanto condannato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Anche un 37enne, sempre di origini pugliesi, è stato tradotto in carcere a Pesaro, dovrà scontare due anni di reclusione per i reati di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia, anch'esso era già stato colpito da un ordine di carcerazione.

Un 50enne, pregiudicato albanese, è stato poi arrestato a Saltara, dai carabinieri della stazione locale. Per lui l'accusa è di violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine l'uomo si sarebbe trovato all'interno di un bar, in stato di alterazione psicofisica dovuto all'abuso di bevande alcolice. L'uomo infastidiva i presenti che hanno chiamato il 112. Alla vista dei militari l'uomo avrebbe dato in escandescenza aggredendoli e tentando di scappare, ma è stato arrestato dopo una fuga di pochi metri.

Due donne, una romena ed un'albanese, dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso tra loro. Le due avrebbero sotratto un portafogli contenente qualche centinaia di euro alla titolare di un negozio di Monte Porzio.

Un 41enne del fanese è stato sorpreso mentre guidava la propria Mercedes in stato d'ebrezza, mentre 4 giovani di età compresa tra i 19 e i 23 anni sono stati sorpresi in possesso di una decina di grammi d'hashish.

Infine un writer è stato denunciato per “deturpamento ed imbrattamento di cose altrui” dai carabinieri di Mondolfo, ad incastrarlo mentre disegnava su un muro sono state le telecamere a circuito chiuso dell'azienda coinvolta.






Questo è un articolo pubblicato il 01-03-2012 alle 16:20 sul giornale del 02 marzo 2012 - 529 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, carabinieri, alberto bartozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vWg