Vivere Fano sbarca su google plus, l'informazione è sempre più social

2' di lettura Fano 28/02/2012 - vivere Fano in questi giorni sta crescendo a vista d'occhio, molte più notizie, molti più commenti, molti più utenti e molte più visite. Ma internet è in continua evoluzione e rinnovarsi giorno dopo giorno è una vera e propria missione per chi ha fatto dell'informazione on-line il proprio lavoro.

Dopo Facebook, che oramai ha raggiunto i 22 milioni di utenti solo in Italia, e Twitter, che ha una rapidità di crescita superiore al social network di Zuckerberg, un altro colosso è entrato nel mercato della comunicazione 2.0: parliamo di Google che da qualche tempo ha inaugurato Google Plus.

Vivere Fano è un pioniere su G+, infatti sono ancora pochi gli utenti, ma è prevedibile una rapida ascesa. Ogni giorno le notizie più importanti di Fano vengono pubblicate anche nel social network a marchio Google, per vederle sulla propria pagina basta aggiungere Vivere Fano alle proprie cerchie, altrimenti potete controllare la nostra pagina e mettere il +1 alle vostre notizie preferite.

Già quasi 2mila persone ci seguono su Facebook, mentre più di 200 lo fanno attraverso Twitter. Ancora sono pochissimi gli utenti che rimangono aggiornati sugli avvenimenti fanesi attraverso Google Plus, ma siamo fiduciosi che aumenteranno in relazione, anche, al numero di persone che deciderà di iscriversi al social network.

I numeri, invece, salgono significativamente se si controllano le statistiche del sito di Vivere Fano. Ogni mese riceviamo circa 13mila visite e i nostri utenti hanno visto più di 30mila pagine negli ultimi 30 giorni. Un lettore su due, una volta entrato nel sito, torna a trovarci e a leggere le nostre notizie, molti si tengono informati quasi esclusivamente tramite il nostro quotidiano.

Per noi questi dati sono vere e proprie soddisfazioni e, allo stesso tempo, stanno a significare che il nostro quotidiano è un ottimo veicolo di informazioni, sia da parte di privati che da parte di enti pubblici ed altre organizzazioni.






Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2012 alle 14:55 sul giornale del 01 marzo 2012 - 5493 letture

In questo articolo si parla di attualità, social network, alberto bartozzi, google plus, g+

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vOS