Dopo il danno il governo evita la beffa, l'anno scolastico sarà valido

1' di lettura Fano 24/02/2012 - Dopo l'emergenza neve delle scorse settimane, con la chiusura di tutti gli istituti della Regione, gli studenti rischiavano di vedersi annullato l'anno scolastico. In molti erano intervenuti sul tema che ha lasciato gli alunni di Fano e Pesaro con il fiato sospeso, infatti con le chiusure provocate dal maltempo non si sarebbero raggiunti i 200 giorni di lezione.

Dopo le mobilitazioni bipartisan è intervenuto, nelle ore scorse, il Ministero dell'Istruzione con un apposita circolare inviata al dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale e a tutti i Dirigenti Scolastici del territorio.

I 200 giorni di lezione sono la soglia minima indispensabile per la validità di un anno scolastico. L'emergenza maltempo, con la relativa chiusura delle scuole, aveva fatto scendere sotto la soglia dei 200 giorni di lezione quasi tutte le scuole della Regione e tutte le scuole della Provincia di Pesaro Urbino.

Con la nuova circolare emanata dal Ministero dell'Istruzione si è confermata la validità dell'anno scolastico, nonostante il numero dei giorni di lezione fosse inferiore ai 200 previsti. Con la stessa circolare e per gli stessi motivi si è data anche la proroga per il termine delle iscrizioni all'anno scolastico 2012/2013.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2012 alle 11:19 sul giornale del 25 febbraio 2012 - 435 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, neve, anno scolastico, alberto bartozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vEN