Mondolfo: al via la mostra su santa Maria Goretti

Santa Maria Goretti 20/02/2012 - Ha aperto i battenti lunedì 20 febbraio, a Mondolfo, nella Chiesa Monumentale di Sant’Agostino la mostra “Santa Maria Goretti: non è la Santa dei cinque minuti”. Promossa dalla Vicaria di Mondolfo, di concerto con le Parrocchie di Monteporzio, Castelvecchio, Ponterio, Mondolfo e Marotta, l’esposizione ripercorre la storia della conterranea Maria Goretti, nata nella vicina città di Corinaldo, e morta martire presso Nettuno.

“Proprio nella nostra Diocesi, ad una manciata di chilometri da Mondolfo è nata Santa Maritta Goretti; in quella Corinaldo per tanti versi terra simile alla nostra: anche per questo la scelta di ospitare nella Chiesa di S.Agostino la mostra dedicata alla martire il cui corpo riposa a Nettuno. Può essere senz’altro un importante occasione di preghiera, riflessione ed approfondimento” così il Vicario Foraneo di Mondolfo Don Aldo Piergiovanni, nell’annunciare la tappa mondolfese alla vigilia della Quaresima. Aperta sino al 4 marzo, la mostra sarà visitabile gratuitamente sia al mattino che al pomeriggio.

“Profondamente convinti del singolare ruolo che i grandi testimoni della fede hanno nell’influenzare positivamente il contesto sociale, abbiamo fortemente voluto questa mostra itinerante, realizzata dalla redazione Palumbi in collaborazione con p. Giovanni Alberti, Rettore del Santuario di Nettuno, massimo esperto vivente della Santa. La mostra è un’occasione eccezionale – spiegano i promotori - per portare tra la gente la straordinaria figura di Maria Goretti, Santa della purezza, dei giovani, della famiglia, uccisa violentemente per non perdere la purezza verginale” Una mostra, quella che inizia il suo itinerario diocesano nella Vicaria di Mondolfo prima di toccare altre sedi, dov’è lasciato ampio spazio alle immagini, con testi brevi ma significativi, per un itinerario che si rivolge alle persone lontane dalla fede e a quelle un po’tiepide (come la folla ai tempi di Gesù) e ai giovani, puntando molto sullo splendido esempio di Maria Goretti circa i valori della purezza e della santità quotidiana. “Ma è una mostra che guarda anche Assunta, madre della Santa – tengono a precisare - e ancor di più ad Alessandro, uccisore di Marietta, soffermandosi sulla conversione e sul riscatto sociale attraverso la fede e la scoperta dell’amicizia con il Signore, ma anche e soprattutto attraverso il perdono e la Misericordia di Dio”.

Da parte dei ragazzi del catechismo di terza media, saranno organizzate visite guidate così da accompagnare gli amici dei gruppi di età inferiore nella visita alla mostra. “Un’occasione importante per tutta la nostra Vicaria alla quale invitiamo tutte le parrocchie – ha concluso Don Aldo – per una mostra aperta per singoli, adulti, giovani e gruppi di catechismo e non”. La mostra sarà aperta tutti i giorni, con orario 9 – 12; 15 – 18 ad ingresso gratuito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2012 alle 17:39 sul giornale del 21 febbraio 2012 - 4935 letture

In questo articolo si parla di cultura, corinaldo, santa maria goretti, parrocchia di mondolfo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vto





logoEV