Zaffini (Lega): 'Dragaggio inutile e ridicolo'

roberto zaffini 2' di lettura Fano 19/02/2012 - Come era ampiamente prevedibile e infatti da noi contestato, il recente dragaggio di 3 mila metri cubi (sui circa 90 mila da rimuovere) è stato inutile e veramente ridicolo. Tanto che due natanti sono stati gravemente danneggiati e la capitaneria ha ripristinato l'ordinanza di navigabilità solo in caso di alta marea.

Ancora una volta la Regione Marche e il Comune di Fano a vicenda si accusano ma nei fatti nessuno dei due enti ha cercato seriamente di risolvere concretamente e celermente una situazione che ormai da diversi anni è di estrema emergenza. Perché come tale doveva essere affrontata anche con richieste di eventuali deroghe legislative per l'incolumità del personale e dei natanti che vi operano.

I lavoratori dello storico porto di Fano non possono continuare ad essere presi in giro.

Mentre in tutti i porti delle Marche si draga con regolarità solo in quello di Fano si sono riscontrati inconcepibili ritardi che ha questo punto si connotano come volontà politica di accanimento.

Rileggendo la lunga storia del nostro porto che ha origini romane si scopre che al principio del secolo XII aveva relazioni privilegiate con Venezia e faceva concorrenza a quelli di Senigallia e di Ancona.

Anche successivamente nel 1616 quando fu realizzato il nuovo porto, che ebbe il nome di Borghese vi furono enormi contrasti da parte dei pesaresi e degli Anconetani, i quali vedevano nell'attuazione del progetto una concorrenza al proprio traffico.

La storia si ripete in maniera vigliacca, continua l'accanimento di Ancona contro l'attività del nostro porto perchè il risultato in questa situazione di immobilismo costringerà in maniera forzata l'esodo fino ad arrivare alla chiusura definitiva della nostra marineria.

A questo punto così come è avvenuta la secessione degli albergatori della provincia di Pesaro e Urbino che sono usciti da Federalberghi Marche, così come la Valmarecchia e gli atri due comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio ancora in attesa, sarà auspicabile una iniziativa simile da parte della Marina dei Cesari affinché chieda l'annessione del Porto di Fano all'Autorità Portuale di Rimini avvero alla Romagna per risolvere definitivamente il problema del dragaggio.


da Roberto Zaffini
Consigliere Regionale Fratelli d'Italia-AN





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2012 alle 19:57 sul giornale del 20 febbraio 2012 - 252 letture

In questo articolo si parla di lega nord, roberto zaffini, Consigliere Regionale Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vqA