Quando un evento straordinario diventa pratica quotidiana

Neve a San Lazzaro 1' di lettura Fano 13/02/2012 - Ricomincia a nevicare? E noi ricominciamo a spalare! Domenica pomeriggio e lunedì mattina però è stato diverso dalle volte precedenti...

C’è chi si è fermato a chiederci chi siamo, c’è chi ha preso la pala in mano e ci ha dato il cambio per un po’ di tempo, c’è chi ci ha ringraziato, chi ci ha fatto delle foto, chi ha dato consigli su come “spalare alla polacca” e c’è persino chi ha comunicato durante la messa che alcuni volontari stavano spalando neve e ghiaccio dal marciapiede!

Ma soprattutto c’è chi si è unito ai “cittadini attivi” per ore e ha iniziato a chiedersi, insieme noi, se davvero non sia possibile ri-creare una comunità attiva e solidale nel nostro quartiere. Una comunità capace d’interrogarsi sui reali bisogni della gente e di soddisfarli senza aspettare sempre interventi “dall’alto”, capace di proteggere ed autogestire i propri spazi... Non solo quando nevica!

Così, quello che la settimana scorsa era stato interpretato, probabilmente, come un evento simbolico e “una tantum” a poco, a poco sta diventando pratica quotidiana. Pratica quotidiana che mette in campo la voglia di collaborare per superare insieme le difficoltà, di partecipare alla vita del tuo quartiere che da “non luogo” si trasforma, in questo modo, in luogo in cui s’intrecciano storie, pensieri e sogni di persone che non si erano mai parlate prima, in luogo in cui ci si rende conto, nella pratica, che ognuno potrebbe dare suo contributo per il bene comune di tutti... E da dove può nascere davvero un cambiamento dal basso!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2012 alle 23:01 sul giornale del 14 febbraio 2012 - 358 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, neve, san lazzaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vbW





logoEV