Pronto Soccorso: 'Pericolo ghiaccio, i prossimi giorni saranno i più critici'

pronto soccorso pesaro Fano 13/02/2012 - Sempre in contatto le strutture di Pronto Soccorso del San Salvatore e Santa Croce come le due direzioni mediche. Gli accessi causati dalla neve restano sotto controllo. “La chiusura delle scuole e degli uffici pubblici ha dato la dimensione dell’emergenza in corso e della necessità di stare molto attenti – spiega Stefano Loffreda - soprattutto quando si passeggia sui marciapiedi. Ma i prossimi giorni saranno i più critici”.

Infatti mattinata nella norma quella del Pronto Soccorso di Pesaro almeno dal punto di vista delle vittime della neve: “Per ora non ci sono picchi di accessi generati dal maltempo – conclude il direttore di struttura - : abbiamo avuto a che fare con piccola traumatologia senza conseguenze gravi”. A Fano, invece, si registrano una media di circa 15 accessi in più rispetto alla normale traumatologia “e abbiamo accolto – spiega Giancarlo Titolo del Pronto Soccorso del Santa Croce - pazienti inviati anche dagli ospedali di polo. Da Pergola, per esempio, ieri sera (domenica) è arrivata una frattura all’omero da operare. Inoltre abbiamo il supporto della Protezione civile per il trasporto dei pazienti in dimissione”.

Le direzioni mediche, nel frattempo, verificano in tempo reale il corretto funzionamento dell’attività ospedaliera: in questi giorni stanno coordinando i trasferimenti dei pazienti che non riescono a raggiungere casa, i lavori all’interno delle strutture per mettere in sicurezza le strade interne e gli accessi esterni ai tre stabilimenti ospedalieri, monitorizzano costantemente la disponibilità dei posti letto e le necessità di ricovero del Pronto Soccorso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2012 alle 14:25 sul giornale del 14 febbraio 2012 - 331 letture

In questo articolo si parla di attualità, pronto soccorso, pesaro, vivere pesaro, Ospedali Riuniti Marche Nord, notizie pesaro, emergenza neve pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/u0D