Ancora neve, l'entroterra è in ginocchio

Neve a Fossombrone 1' di lettura Fano 10/02/2012 - Neve e gelo si stanno nuovamente abbattendo nell'entroterra fanese. Già dalle prime ore della notte a cavallo tra giovedì e venerdì si sono registrati i primi disagi. Pergola, Fossombrone, Frontone, ma anche Monte Porzio e Serrungarina sono da diverse ore sotto una coltre nevosa che cresce a vista d'occhio. I sindaci del territorio stanno emanando ordinanze di chiusura delle scuole.

La neve sta cadendo copiosa su tutto l'entroterra fanese e nella serata di venerdì è previsto l'arrivo anche sulla costa. I disagi si sono fatti sentire già dalla notte tra giovedì e venerdì quando tutte le strade dell'entroterra sono state invase dalla coltre nevosa e dal ghiaccio che le ha rese difficilmente praticabili.

L'autostrada A14 è aperta e la circolazione è regolare, ma all'entrata di tutti i caselli sono presenti le forze dell'ordine che impediscono l'accesso ai mezzi pesanti. I mezzi antineve sono in azione incessantemente da giovedì sera.

La maggior parte dei sindaci del territorio ha già emanato l'ordinanza di chiusura per le scuole, mentre altri lo stanno facendo proprio in queste ore. Il maltempo non lascerà la regione prima di domenica, quando le nubi dovrebbero lasciare spazio ai primi raggi di sole.






Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2012 alle 18:30 sul giornale del 11 febbraio 2012 - 306 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte porzio, frontone, pergola, fossombrone, neve, alberto bartozzi, nicola nori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/u5y





logoEV
logoEV