Neve, a San Lazzaro i volontari ripuliscono i marciapiedi

Neve a San Lazzaro Fano 07/02/2012 - Convinti che un maturo, concreto e solidale esercizio di cittadinanza attiva non debba limitarsi, come sostenuto recentemente dal Sindaco Aguzzi, a qualche spalata nello spazio angusto prospiciente il proprio uscio di casa, alcuni cittadini del quartiere fanese di San Lazzaro hanno preso in mano pale, zappe e scope iniziando a liberare da neve e ghiaccio qualche spazio di interesse pubblico.

Essendo dell’opinione che tutti e tutte siano tenuti a pulire tutto - specie gli spazi pubblici - i volontari hanno ripulito alcuni marciapiedi ed aree di accesso al centro commerciale nel cuore del quartiere, sicuramente la zona più frequentata da quanti decidono anche in questi momenti non facili di uscire per fare la spesa e scambiare due chiacchiere. Vista questa prima positiva esperienza che continuerà nei prossimi giorni, la proposta lanciata dal gruppo di cittadini di San Lazzaro ai propri concittadini che intendano offrire un contributo per superare le difficoltà di questo periodo, è quella di organizzarsi e ripulire insieme i propri quartieri da ghiaccio e neve, iniziando proprio dagli spazi pubblici e socialmente rilevanti. Possibilmente con il reale supporto da parte dell’Amministrazione comunale che, al di là di semplici ed inconsistenti enunciati privi di effetti concreti, potrebbe attivarsi per sostenere tale disponibilità fornendo strumenti di lavoro e sale a quanti si propongano per impegnarsi in tale direzione.

Tanto più che in questo modo non verrebbero liberate dal ghiaccio solo le strade a vantaggio principalmente delle automobili, come avvenuto finora nella maggioranza dei casi, ma anche i marciapiedi e le altre zone pedonali. Superati, infine, i disagi del maltempo, i cittadini volontari di San Lazzaro intendono rinnovare il proprio impegno nei prossimi mesi con alte attività sociali che siano di servizio ed utilità agli abitanti del quartiere. Con l’obiettivo di riappropriarsi del piacere del fare politica partendo dal basso, ascoltando i reali bisogni delle persone, attivandosi per farsene carico, pretendendo dagli enti pubblici politiche ed interventi adeguati. In sostanza per ri-percorrere un cammino che possa permettere a quanti vivono in una stessa città di tornare ad essere, se lo vorranno, una comunità attiva e solidale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2012 alle 16:14 sul giornale del 08 febbraio 2012 - 1195 letture

In questo articolo si parla di attualità, neve, cittadini, san lazzaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uUH


... Osteria!
Una specie di RONDE della neve?
Ma allora avevano ragione i leghisti!