Serra: 'Falcioni continua a proporre varianti di dubbia utilità per i cittadini'

terme di carignano Fano 04/02/2012 - E’ grave che l’Assessore Falcioni continui a farsi paladino di operazioni affaristico-immobiliari nell’area protetta di Carignano e a Fano. Mi chiedo perché egli insista sul progetto di costruire un mega complesso alberghiero, nonostante la Soprintendenza abbia bocciato i famosi 29.000 mq di superfici residenziali e commerciali.

Quali interessi ha per insistere cosi’ tenacemente nel progetto di costruire un maxi albergo da “minimo 100 camere”? Perché si oppone all’encomiabile lavoro della Soprintendenza, che ha invece “stretto la morsa” su questa inutile colata di cemento? E’ la famosa filosofia del cow-boy: ci si muove in sella a un animale trascinandone un altro al lazo, si esauriscono miniere, si deforesta si coltiva e si sfrutta fino all’esaurimento ogni metro quadrato di territorio, si getta quello che avanza dove capita e quando tutto è sporco e finito ci si sposta per ripetere l’operazione altrove.

Falcioni continua infatti a proporre varianti di dubbia utilità per i cittadini, l’ultima ciliegina quella in Viale Kennedy nei pressi del cimitero urbano. Trattasi di un comparto di 2.466 metri quadri che si trova all’interno della fascia tecnicamente inedificabile del cimitero. Per rendere edificabile quest’area (una superficie utile di 740 metri quadri) è stato necessario ridurre il limite cimiteriale e cancellare una zona destinata a verde pubblico di quartiere. Piu’ che Assessore all’Urbanistica chiamerei il Sig. Falcioni Assessore alle Varianti e Lottizzazioni.


da Laura Serra
Coordinatrice IdV Fano




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2012 alle 17:33 sul giornale del 06 febbraio 2012 - 1228 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, idv, Idv Fano, terme di carignano, laura serra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uOL


Se cento camere vi sembram pooochee... (zùm, zùm, zùm!).