IdV: 'Chiarezza sui criteri di gestione dell'emergenza neve.'

idv marche Fano 04/02/2012 - Mi rendo conto che gestire una emergenza maltempo non sia cosa da poco ,data, soprattutto, l’imprevedibilità degli eventi climatici. L’amministrazione comunale, pero’, con la gestione delle scuole dimostra anche in questo caso di non avere molta perizia.

Il Vice Sindaco Cucuzza, nell’ordinanza comunale che aveva firmato, ha disposto la chiusura delle scuole in data 2 febbraio (ordinanza poi revocata quando la temuta neve si è manifestata in pioggia). Ora che la neve è arrivata davvero nel sito del Comune c’è scritto che le attività didattiche delle scuole superiori sono “sospese a causa delle condizioni meteo avverse” mentre rimarranno aperte (ora che c’è neve) le scuole elementari e medie. Con quali criteri si spiega questa differenza tra le scuole?

Chiedo anche di fare chiarezza sui criteri di gestione dell’emergenza neve. Quale la modalità di valutazione del rischio neve? Quale livello di allerta è stato dato? In base a quali fattori? Propongo che la gestione delle emergenze meteo sia oggetto del prossimo consiglio comunale affinchè si trovi una procedura la piu’ rigorosa ed oggettiva possibile, per non sfociare nel dilettantismo e nell’improvvisazione.


da Laura Serra
Coordinatrice IdV Fano




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2012 alle 16:31 sul giornale del 06 febbraio 2012 - 338 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, italia dei valori, idv, neve, Idv Fano, laura serra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uOp