Scuola: da venerdì ripristinata l'attività didattica

Scuola generico 1' di lettura Fano 02/02/2012 - Con la presente l'Assessore ai Lavori Pubblici - Protezione Civile, Maria Antonia Cucuzza, rende noto che, visti i bollettini meteo diramati dal Centro Funzionale Multiservizi della Regione Marche che per la giornata di venerdi prevedono un miglioramento complessivo delle condizioni atmosferiche, visto che in conseguenza di ciò è stato anche revocato su tutta la rete viaria extraurbana della Provincia di Pesaro e Urbino il divieto di transito ai mezzi pesanti, ritenuto, pertanto, che non risultano sussistere condizioni ostative al ripristino delle attività didattiche in tutte le scuole del Comune di Fano, da venerdì 3 febbraio riprenderanno le attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Considerata però la possibilità di evoluzioni a breve non facilmente prevedibili della situazione meteo, il Comune di Fano ha attivato un servizio di informazione rivolto all’utenza scolastica che consentirà in tempo reale di conoscere, l’eventuale chiusura degli Istituti Scolastici che si rendesse necessaria a seguito d’improvvisi e imprevisti peggioramenti delle condizioni meteo.

A tal fine i cittadini, in presenza di evidenti peggioramenti delle condizioni meteo, potranno consultare il sito internet del Comune di Fano, in alternativa contattare il numero telefonico 800.094.141






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2012 alle 14:40 sul giornale del 03 febbraio 2012 - 1360 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uH1


Poiché i mezzi pubblici erano garantiti i sigg.ri genitori potevano abbassarsi anche ad utilizzarli per accompagnare i figli a scuola. Oppure poiché Fano è una città a misura di uomo andare per una volta a piedi, per alcuni come quando vanno in montagna, sulla neve. Ci sono state annate con 40 cm di neve e le scuole (conseguentemente altre attività dei genitori) non sono state chiuse. Capisco la prudenza ma almeno aspettiamo due ficchi.