Mondolfo: Diotallevi su giunta senza donne, 'Il Tar salva la giunta Cavallo, faremo ricorso'

Per Cambiare 2' di lettura 31/01/2012 - “Una sentenza ingiusta che ci lascia davvero esterrefatti!”, queste le prime parole del Capogruppo della lista civica “Per Cambiare” Carlo Diotallevi dopo aver appreso la sentenza del TAR Marche sulla ormai famosa vicenda della Giunta senza donne di Mondolfo che respinge il ricorso presentato dalla minoranza consiliare e “convalida” la Giunta senza donne nominata dal Sindaco Cavallo.

Rispettiamo profondamente la Giustizia e la sentenza, ma non possiamo assolutamente condividerla in quanto il TAR di Ancona ha adottato un provvedimento che, sul caso in questione, contrasta con tutta la giurisprudenza degli altri TAR regionali che invece sono andati (come nel caso del TAR Lazio, TAR Lombardia e TAR Puglia) nella direzione di annullare le Giunte prive di componenti femminili.

Alcuni passaggi della sentenza del Tar ci lasciano poi davvero basiti come quando afferma che: "è ben possibile, soprattutto in Comuni di ridotte dimensioni quale è Mondolfo, che non esistano soggetti di sesso femminile interessati a ricoprire incarichi assessorili". Ma forse il Tribunale Amministrativo dimentica che Mondolfo è il 4° Comune della Provincia con ben 12.300 abitanti. Il nostro ricorso era giuridicamente ed amministrativamente fondato (questo è riconosciuto anche dal TAR Marche che infatti ha deciso di compensare le spese processuali) e faceva riferimento sia all’obbligo previsto dallo Statuto comunale che a quello previsto dalla Costituzione.

Il TAR ha invece ha accolto la tesi della Giunta mondolfese che aveva semplicemente eccepito l’impossibilità di nominare un assessore donna in quanto (dopo averne contattate solo 2) nessuna si era resa disponibile; una tesi quella sostenuta dalla Giunta davvero inaccettabile e discriminatoria contro la quale stiamo valutando anche l’ipotesi di un ricorso al Consiglio di Stato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2012 alle 19:11 sul giornale del 01 febbraio 2012 - 876 letture

In questo articolo si parla di mondolfo, politica, carlo diotallevi, per cambiare, tar, giunta, donna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uDd


Per il T.A.R. Marche le donne mondolfesi non hanno capacità amministrative. Udite Udite cosa si legge fra le motivazioni della sentenza che respinge il ricorso della minoranza consigliare per l'annullamento della delibera che nella Giunta cavallo prevede solo uomini:
"non risulta (e comunque nemmeno i ricorrenti lo hanno affermato)
che vi siano soggetti di sesso femminile che, nei partiti e movimenti
che sostengono il Sindaco, ricoprono ruoli di preminenza o che
comunque, in seno alla comunità di Mondolfo, si contraddistinguono
per un particolare impegno nei settori di competenza dei vari
assessorati (il sociale, la cultura, etc.), tranne quelle che il Sindaco ha
interpellato nel corso del procedimento di riesame".
Dunque nessuna donna nella Giunta Cavallo perchè nel comune di Mondolfo non ci sono donne capaci di ricoprire la carica di assessore oltre quelle interpellate dal sindaco stesso.
Marottesi maschi, se cercate una donna intelligente andate a trovarla fuori comune. Che vergogna!!