Treni soppressi, Ricci e Minardi scrivono al ministro dei trasporti Corrado Passera

trenitalia treno 1' di lettura Fano 01/12/2011 -

Il presidente Matteo Ricci e l’assessore Renato Claudio Minardi hanno inviato una lettera al ministro dei Trasporti Corrado Passera e, per conoscenza, ai vertici di Ferrovie dello Stato e Trenitalia. L’oggetto è la nota soppressione dei treni sulla linea Milano-Lecce.



"La cancellazione dei collegamenti – si legge nel testo – metterà in seria difficoltà il sistema socioeconomico della nostra provincia. Riteniamo inaccettabile la decisione, anche alla luce del fatto che non vi è stata alcuna concertazione con le istituzioni dei territori interessati".

E ancora: "La scelta di eliminare importanti collegamenti verso nord e verso sud – proseguono presidente e assessore - comporterà serie conseguenze sul sistema di trasporto e mobilità dei cittadini della provincia di Pesaro e Urbino e delle Marche. Il nostro sistema economico, composto da professionisti, quadri aziendali, imprenditori e lavoratori ha continui e costanti rapporti di lavoro con Milano e il nord Italia. Rimane pertanto incomprensibile la decisione, che rischia di ridurre l’appetibilità economica del nostro territorio".

Ricci e Minardi concludono così: "Chiediamo un incontro urgente per motivare l’esigenza del mantenimento di questi collegamenti, in un territorio che già soffre la mancanza dell’alta velocità".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2011 alle 15:27 sul giornale del 02 dicembre 2011 - 505 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, trenitalia, matteo ricci, provincia di pesaro e urbino, renato claudio minardi, provincia pesaro urbino, treno, corrado passera, ministro dei trasporti, soppressione treni, treni milano lecce

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/spA





logoEV