Degrado in Via dello Scalo, Mascarin: 'Dopo un mese nulla è cambiato'

Degrado in Via dello Scalo 1' di lettura Fano 24/09/2011 -

Lo scorso 24 agosto ho presentato un’interrogazione relativa al degrado in cui versava ormai da due mesi l’area di Via dello Scalo, dove l’incuria e l’abbandono del verde pubblico avevano consentito la realizzazione di rifugi e bagni improvvisati all’interno della selva sviluppatasi, dove risultavano abbandonati rifiuti di ogni tipo, compresi escrementi umani e biancheria sporca. La segnalazione era stata poi ripresa e rilanciata dalla stampa locale.



E’ passato un mese, l’estate è finita e con essa la stagione turistica ma nulla e nessuno è intervenuto per sanare la situazione di estremo degrado dell’area, dove hanno continuato ad accumularsi rifiuti tra la vegetazione abbandonata a se stessa. Insomma le cose sono solo peggiorate.

Che si deve fare a questo punto per ottenere un minimo intervento di pulizia, tenuto conto che il problema ormai non è tanto e solo di decoro ma soprattutto di carattere igenico-sanitario? E’ una domanda che pongo in modo non retorico e alla quale spero, almeno questa volta, chi di dovere risponda.


da Samuele Mascarin
Consigliere comunale Sinistra Unita







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2011 alle 16:36 sul giornale del 26 settembre 2011 - 307 letture

In questo articolo si parla di politica, samuele mascarin, sinistra unita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/pGX





logoEV