Torna la Fiera di San Bartolomeo a Sassonia

sassonia 2' di lettura Fano 22/08/2011 -

Puntuale come sempre anche quest'anno arriva il momento dell'appuntamento con la storica Fiera di San Bartolomeo.



La manifestazione fieristica, organizzata dall’Assessorato Attività Economiche e Commercio, è in programma nei giorni mercoledì 24, giovedì 25 e venerdì 26 agosto nel lungomare di Sassonia e precisamente nelle seguenti vie: - Viale Adriatico dove saranno presenti 121 posteggi - Viale Dante Alighieri -100 posteggi Via Bramante -8 posteggi per un totale di 229 posti da attribuire agli operatori del commercio ambulante. I produttori agricoli, venditori di aglio e cipolle che tradizionalmente caratterizzano la manifestazione, saranno collocati nel tratto terminale di Viale C. Battisti, angolo Via D. Alighieri. L'orario di vendita al pubblico sarà dalle ore 7,00 alle ore 24,00. Dei 229 operatori presenti, il 15% è di Fano e provincia, mentre il resto giunge da altre province delle Marche, e da altre regioni italiane: Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Umbria, Lazio, Campania e Puglia.

Ben 175 posteggi sono stati assegnati con autorizzazione decennale, i restanti n. 54 posti sono stati assegnati sulla base di una graduatoria che l’Ufficio Commercio ha formato tra le domande pervenute entro il 26 giugno scorso, tenendo conto del più alto numero di presenze negli anni passati e consentendo in tal modo agli operatori di scegliere il posteggio più adatto alle loro esigenze, previo pagamento delle tariffe comunali che, per un posteggio di dimensioni medie (6x4 mt.) ammontano a euro 330,00 Iva compresa di cui 168,00 per illuminazione ed altri servizi e euro 162,00 per la Tosap. I 43 richiedenti posizionati in graduatoria in soprannumero rispetto alla disponibilità potranno partecipare all'assegnazione dei posteggi eventualmente assenti nel corso dei tre giorni di fiera.

L’attuale Fiera ha origini antichissime. Infatti in una raccolta di “bandi“ esistente presso la Biblioteca Federiciana se ne trovano diversi che la riguardano. Con il primo bando, in data 8 Aprile 1457, quando Fano era ancora soggetta al dominio della Signoria dei Malatesta, veniva indetta la Fiera per l’anno 1458 per un periodo di 15 giorni con decorrenza dall’11 al 26 Agosto. Con un altro curioso bando del 1500, per impedire il bagarinaggio delle cipolle che ancora oggi si usa vendere durante la Fiera, si faceva divieto a chiunque di comprare cipolle nel territorio di Fano allo scopo di rivenderle nei giorni di Fiera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2011 alle 10:28 sul giornale del 23 agosto 2011 - 1129 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oBY





logoEV