Fano dei Cesari 2011, trionfano le fazioni del Cinghiale e della Volpe

Fano dei Cesari 3' di lettura Fano 17/07/2011 -

Circa 20mila persone hanno affollato il Pincio e le mura augustee per assistere al gran finale de la Fano dei Cesari 2011 che ha visto la presenza di oltre 4mila figuranti appartenenti alle quattro fazioni: quella del Delfino vestita di azzurro, arancione e verde chiaro la Fazione del Cinghiale i cui figuranti indossavano abiti rossi e neri e rossi, la Fazione del Lupo vestita di giallo e verde ed infine la Fazione della Volpe alla quale sono stati assegnati i colori bianco, argento e rosso granata.



A trionfare per la migliore sfilata e la migliore coreografia la fazione del Cinghiale. L’arduo compito di giudicarla è stato dato ad una giuria composta dai giornalisti Silvano Clappis de Il Resto del Carlino, Marco Giovenco de Il Messaggero, Gigliola Ginesi della Colonia Ivulia Fanestris, Luigi Tomassoni della fazione della Volpe, Daniele Galdenzi della fazione del Cinghiale, Roberto Signoretti della fazione del Lupo, Giada Redeghiero della fazione del Delfino. La Corsa delle Bighe invece è stata vinta dalla fazione della Volpe condotta dal valoroso auriga Marcello Paribeni.

Estremamente soddisfatto del successo riscosso dall’edizione 2011 de la Fano dei Cesari l’assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni, Alberto Santorelli che ha dichiarato: “Nonostante i tagli effettuati e dovuto al periodo di ristrettezze economiche che tutte le Amministrazioni stanno attraversando, compresa la nostra, la grande affluenza di pubblico ha dimostrato che la Fano dei Cesari è un evento ormai collaudato che, non solo fa parte del Dna dei fanesi che si sentono romani e ne danno prova ogni anno con una grandissima partecipazione, ma è amato anche dai turisti. Una delegazione spagnola, turisti americani, delegazioni di Macerata, Bologna, Bassano del Grappa, Ascoli Piceno e di tante altre città hanno partecipato ad una delle più belle manifestazioni della città di Fano e questo ci riempie di orgoglio”. Anche il sindaco Stefano Aguzzi, durante l’evento, dal palco d’onore nel quale erano presenti, tra gli altri, il presidente di Ente Carnevalesca, Luciano Cecchini, il presidente di Ente Manifestazioni, Simone Spinaci e la bellissima Messalina, Francesca Fiorelli, ha esclamato: “Questa è una delle più belle edizioni alle quali io abbia mai assistito dalla comparsa della Fano dei Cesari, il merito è delle associazioni e delle maestranze che volontariamente hanno lavorato per renderla tale”.

La presentazione delle fazioni, quest’anno è stata ancor più spettacolare degli altri anni anche grazie al tema scelto: Le Muse, il culto dell’arte nell’antica Roma, sul quale sono state create bellissime coreografie ideate in collaborazione con le scuole di danza fanesi. A rendere più emozionante la Corsa delle Bighe invece il nuovo circuito allungato intorno alle mura che dal Pincio proseguiva fino al Monumento ai Caduti per girare in via delle Rimembranze e risalire in via Bruno Buozzi, un circuito 300 metri più lungo rispetto allo scorso anno.

Non poteva mancare la protagonista de la Fano dei Cesari, l’associazione Colonia Ivulia Fnaestris che oltre a sfilare con costumi che riproducono fedelmente quelli in uso oltre 2mila anni fa nell’antica Roma, ha dato vita ancora una volta alle simulazioni di combattimenti romani tra gladiatori già inscenata durante le serate di venerdì e sabato alla Rocca Malatestiana dove è stato allestito anche l’accampamento romano.

La serata si concluderà in Centro Storico con l’animazione a cura di Radio Fano e Dj Minuz, testimonial del divertimento responsabile e con le cene organizzate dagli esercenti rigorosamente a tema ed in abiti romani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2011 alle 23:27 sul giornale del 18 luglio 2011 - 3572 letture

In questo articolo si parla di attualità, Fano dei cesari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ntb