Diventa rapinatore per comprarsi la droga, denunciato un 19enne

Carabinieri di Fano 2' di lettura Fano 14/07/2011 -

Un 19enne di “buona famiglia”, diventato rapinatore per comprare la droga, è stato denunciato dai carabinieri di San Lorenzo in Campo e Mondavio a conclusione di indagini di polizia giudiziaria. Il ragazzo, nullafacente e con problemi di droga, deve rispondere di rapina aggravata e continuata. Il giovane, residente in comune vicino Fano, è accusato di aver messo a segno due rapine, nel mese di maggio, in altrettante abitazioni ai danni di due coppie di anziani coniugi: una di Mondavio e l'altra di San Lorenzo in Campo.



Il 19 enne, in entrambi i casi, ha agito di sera presentandosi prima presso l'abitazione dei coniugi di San Lorenzo in Campo, minacciati con un coltello e rapinati di duecento euro e del telefono, per poi ritornare a colpire dopo qualche giorno, questa volta a Mondavio, nell'abitazione di altri due anziani, rapinati di 100 euro e di un piccolo televisore al plasma. Parte della refurtiva è stata recuperata. Il giovane si è giustificato dicendo che il denaro gli era servito per acquistare sostanze stupefacenti per divertirsi con gli amici. Rischia da tre a dieci anni di reclusione.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e della stazione di San Lorenzo in Campo ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso tra loro, una coppia residente a Fano di 29 e 25 anni. I due, operai ed originari della provincia di Pesaro, sono stati trovati in possesso di cinque grammi di cocaina suddivisa in dieci dosi, 10 grammi di marijuana, due bilancini elettronici di precisione e materiale vario per confezionare lo stupefacente. Lo stupefacente era destinato ai giovani frequentatori del lungomare fanese. I due fidanzati sono stati rinchiusi nel carcere di Pesaro.

Altri due arresti, sempre per concorso in detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati eseguiti nel centro storico di Fano. Questa volta a finire in manette sono stati un 39enne ed un 35enne residenti nel circondario, trovati in possesso di 22 grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per confezionare le dosi. I due spacciatori sono stati rinchiusi nel carcere di Pesaro.






Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2011 alle 16:12 sul giornale del 15 luglio 2011 - 497 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, droga, fano, carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nl3





logoEV