Minorenne violentata durante la notte bianca, intervengono Aguzzi e Santorelli

violenza Fano 26/06/2011 -

Doveva essere una serata dedicata al divertimento responsabile, alla spensieratezza. Purtroppo un gravissimo episodio di cronaca ha scacciato via in un solo istante il grande lavoro di quanti hanno creduto nell’evento, dagli esercenti ai ristoratori, a quanti si sono spesi per fare in modo che Fano avesse una grande Notte Bianca.



Questi fatti sono da condannare, non c’è bisogno di aggiungere altro -dicono in coro il sindaco di Fano Stefano Aguzzi e l’assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni di Fano Alberto Santorelli- possiamo solo dire che siamo vicini alla ragazza vittima della violenza e a tutta la sua famiglia. L’amministrazione comunale insieme al Prefetto e a tutte le forze dell’ordine aveva messo a punto un piano per l’ordine pubblico e la sicurezza attraverso una serie di incontri organizzati proprio per la Notte Bianca. Un grande dispiegamento di polizia stradale, personale del commissariato, carabinieri, vigili urbani e guardia di finanza, per tutta la notte hanno svolto controlli di ogni genere sia in centro sia nella zona mare perché sapevamo che in città sarebbero circolate decine di migliaia di persone”.

Purtroppo quanto accaduto nella zona dell’Arzilla è stato grave e faremo di tutto per dare il nostro contributo alla forze dell’ordine, che ringraziamo anche per tutto il lavoro svolto nella notte ieri, per riuscire ad assicurare alla giustizia gli autori di un gesto così vile”.

Nel frattempo il Partito Democratico, dimostrando grande sensibilità per quanto accaduto, ha chiesto un incontro dei capigruppo per affrontare la vicenda e noi abbiamo accolto subito questo invito perché è importante che anche la politica in questi casi dia un segnale forte di condanna”.

Un incontro con i partiti di maggioranza e minoranza verrà convocato già domani mattina dal presidente del consiglio comunale Francesco Cavalieri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2011 alle 17:00 sul giornale del 27 giugno 2011 - 1912 letture

In questo articolo si parla di fano, donne, politica, notte bianca, violenza, comune di fano, officina nuova, Alberto Santorelli, violenza carnale, notte bianca fanofano, stefnao aguzzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mA4


Commento modificato il 26 giugno 2011

Incontro con i partiti di maggioranza e minoranza,
che, si spera, possa essere pubblico, nella sala del Consiglio comunale, anche perchè molte sono ancora le manifestazioni previste per il periodo estivo...

Continuiamo a permettere questo tipo di feste. Notti bianche ovunque, che hanno ormai preso la consuetudine di essere notti votate al generale casino,libertà sfrenata, schiamazzi, vandalismi, alcool ed ora anche abusi sessuali. A cosa servono queste notti bianche? Dov'è la logica? Perchè si chiudono tutti e due gli occhi su tante cose durante questi eventi? Sono già tanti gli eventi estivi ovunque, a chi servono le notti bianche?