Fanum Fortunae: 'Taglio drastico del numero dei parlamentari'

parlamento Fano 24/06/2011 -

Da una nota ricevuta risulta che recentemente il Parlamento “udite, udite” ha votato all’unanimità e senza astenuti, un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa € 1.135,00 cadauno.



La predetta mozione è stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali. Ad oggi lo stipendio di un parlamentare è di circa € 19.500,00 al mese con uno stipendio base di € 9.980,00 al mese. Il portaborse riceve € 4.030,00 al mese, il rimborso affitto è pari a € 2.900,00 al mese,l’indennità di carica va da € 335,00 a € 6.655,00 al mese. Tutte le cifre sopra esposte sono esentasse.

Vanno aggiunti gratis: telefono cellulare, tessera del cinema, tessera del teatro, autobus, metropolitana, francobolli, biglietti aerei nazionali, pedaggi autostradali, piscine, palestre, FS, aereo di Stato, ambasciate, cliniche, assicurazioni infortuni e assicurazioni morte, auto blu con autista, ristoranti ( nel 1999 hanno mangiato e bevuto per € 1.472.000,00). Intascano uno stipendio ed hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi al Parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 nel pubblico impiego). Incassano inoltre € 103.000,00 per rimborsi spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento dei partiti). Esistono dei privilegi per chi è stato Presidente della Repubblica, della Camera e del Senato i quali hanno a disposizione un ufficio gratis, segretaria gratis, auto blu con autista gratis e guardia del corpo sempre a loro servizio gratuitamente.

La classe politica ha causato al nostro Paese un danno di 1 miliardo e 255 milioni di Euro. La sola Camera dei Deputati costa al cittadino € 2.215,00 al minuto. Quanto sopra credo che non abbia bisogno di alcun commento ma solo di un grido di VERGOGNA. Spero che i cittadini comprendano che è ora di eliminare tutti questi privilegi come del resto hanno da tempo fatto gli altri Paesi della Comunità Europea. Occorre quindi un taglio drastico del numero dei parlamentari, dei loro compensi e ciò che si risparmia venga investito per creare nuovi posti di lavoro, per i giovani e per aumentare la sicurezza nelle nostre città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2011 alle 17:09 sul giornale del 25 giugno 2011 - 482 letture

In questo articolo si parla di politica, Parlamento, Lista civica Fanum Fortunae, costo, taglio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mw7