Ecco lo stato degli accessi a mare tra Fano e Pesaro

mare pesaro Fano 20/06/2011 -

E' iniziata la stagione estiva. Fanesi e Pesaresi al mare a metà strada.



Ecco alcune foto che documentano lo stato degli accessi al mare tra Fano e Pesaro ad inizio estate 2011.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2011 alle 10:56 sul giornale del 21 giugno 2011 - 1986 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, bicicletta, mare, Associazione Forbici Fano, mare pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mjj


- Credo che i Consiglieri (di minoranza, ma tutti!) dovrebbero chiedere di pubblicare il bellissimo servizio fotografico degli amici di "for-bici" sulle pagine (patinate) del notiziario comunale "Fano stampa", nel quale nella copertina del numero appena uscito sono richiamate le "100 idee per l'estate fanese".
Nella speranza che fra le 100 idee ce ne sia almeno una che riguardi la soluzione di problemi veri che interessano tutta la città, cone quelli dei sottopassi, delle spiagge libere, delle piste ciclabili...
In attesa, per il bel servizio fotografico, grazie.
Altrochè indicare come chi non ama la propria città chi, con grande merito e fatica, ne evidenzia i problemi.

Barbara Tombari

mi permetto di far notare che venerdì scorso le Associazioni For.Bici di Fano e Percorsi Ritrovati di Pesaro avevano organizzato una bella iniziativa che li vedeva partire dal proprio lato della ciclabile per riunirsi a Fossosejore e festeggiare con uno spettacolo e una cocomerata offerta dal Bagnacciuga. L'evento era patrocinato dalla Provincia di Pesaro-Urbino e dai Comuni di Pesaro e Fano; Matteo Ricci e l'Assessore Biancani di Pesaro. Indovinate chi mancava all'appello ? Sicuramente le personalità cittadine hanno tante cose da fare e questa iniziativa poteva non essere la più importante del loro calendario, però a mio parere proprio il fatto che la Municipalità di Fano non la considera una priorità che fa un poco pensare.

Gentile Signora Barbara,
perchè "la municipalità" fanese non ci c'era?
Crede che sia bello arrivare dalla pista Tano-Fosso Sejore e vedere che i passaggi non ci sono (e quelli "prestati" dalle ferrovie luchettati) e manco si vede il mare... e se fai tardi non c'è una luce che una (salvo quella che arriva dai finestrini dei treni in transito)... Insomma è un'assenza comprensibile, non le pare? I politici, poi, com'è risaputo amano andare dove c'è da fare bella figura.
Saluti e non sia troppo cattiva coi "fanesi", anche se...