San Costanzo: picchia la moglie, denunciato un 41enne

carabinieri di fano 2' di lettura 18/06/2011 -

I carabinieri della Compagnia di Fano, nel corso dei servizi di controllo del territorio predisposti dal comandante Cosimo Giovanni Petese finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e la persona, hanno eseguito una serie di verifiche nei confronti di numerosi pregiudicati dimoranti nella zona di Fano.



I militari della stazione di Marotta hanno arrestato S. O., 48enne pregiudicato senegalese, per fuga ed omissione di soccorso a seguito di incidente stradale con feriti e lesioni personali colpose. L’uomo alla guida della propria auto, una Ford Mondeo, ha investito due 40enni del luogo che erano in sella ad uno scooter, provocandogli lesioni giudicate guaribili in una ventina di giorni. Dopo l'incidente il senegalese era fuggito. Sulla base della descrizione del veicolo sono state attivate le ricerche e l'uomo è stato rintracciando poco dopo. L'auto è stata sequestrata perchè priva di copertura assicurativa.

Sempre i militari di Marotta hanno arrestato a Fano un 49enne pregiudicato su provvedimento emesso dal tribunale di sorveglianza di Ancona, in quanto l'uomo non si atteneva alle prescrizioni stabilite dal giudice violandole più volte. I militari della stazione di Fano, invece, hanno tratto in arresto un pregiudicato 40enne di Fano, colpito da ordinanza di custodia cautelare emessa dall'a.g.. di Pesaro perché responsabile di minacce, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il 40enne è stato condotto nel carcere di Pesaro

Sempre i carabinieri di Fano hanno arrestato un 60enne pregiudicato residente nella zona poiché condannato alla pena di quattro mesi di reclusione per falso. I militari del nucleo radiomobile hanno denunciato un 19enne del luogo per guida in stato di ebbrezza. Il ragazzo è stato sorpreso ubriaco al volante della propria auto, una Ford. La patente gli è stata ritirata. A Mondolfo i carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 18enne pregiudicato senegalese per inosservanza dei provvedimenti del giudice ed evasione, in quanto non aveva rispettato le prescrizioni stabilite dal giudice allontanandosi più volte dal domicilio dove scontava gli arresti domiciliari. Infine a San Costanzo i militari della locale stazione hanno denunciato un 41enne del luogo per lesioni personali e minacce. Dopo un litigio per futili motivi con la moglie l'aveva picchiata predendola a calci e pugni, procurandole lesioni giudicate guaribili in cinque giorni. La donna era dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Fano.






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2011 alle 16:59 sul giornale del 20 giugno 2011 - 622 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, fano, marotta, san costanzo, carabinieri di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mgR