Regime fiscale transfrontalieri, Provincia e Titano cercano la quadra

regime fiscale Fano 17/06/2011 -

Provincia di Pesaro e Urbino e Titano cercano la quadra sulla delicata questione del nuovo regime fiscale introdotto dal parlamento sammarinese per i frontalieri, che ha creato una rilevante modifica nel sistema di detrazioni dall’imposta per le persone fisiche.



In via Gramsci, nella mattinata di venerdì, la situazione è stata approfondita dal presidente Matteo Ricci, dall’assessore Renato Claudio Minardi e dal vicesegretario generale Massimo Grandicelli da un lato e dai segretari di Stato della Repubblica di San Marino Pasquale Valentini e Francesco Mussoni dall’altro.

"Abbiamo ripercorso la vicenda – spiega Minardi -. Il cambiamento, secondo i segretari di Stato, rientra in una serie di provvedimenti che hanno riguardato anche i residenti. Nell’intenzione originaria, l’imposta poteva essere poi recuperata al momento della dichiarazione dei redditi. Ma per vari motivi non si riesce praticamente a farlo".

Le motivazioni: carichi familiari, mutui o redditi bassi non consentono la compensazione. Ma qualcosa si muove: "Con la riforma fiscale in corso – sottolinea Minardi – San Marino conta di dare una prima risposta già dal prossimo anno, eliminando la distorsione. Il sistema di imposizione dei redditi delle persone fisiche, secondo la volontà del legislatore, verrà completamente rivisto sia per i residenti che per i non residenti. E saranno abbandonati i tradizionali sistemi di detrazione e deduzione in via forfettaria". Non solo: "C’è anche l’intenzione di costituire un tavolo tra lo Stato italiano (ministero Finanze e Affari esteri, ndr) e la Repubblica di San Marino – aggiunge Matteo Ricci - su diverse questioni di natura economica, dove ovviamente si dovrebbe arrivare anche all’accordo e alla sottoscrizione di un protocollo sul tema".

Intanto la Provincia continua a lavorare con la Repubblica di San Marino anche su altri temi, tra cui il progetto del parco tecnologico. "Nei prossimi giorni un nuovo incontro a San Marino per approfondire ulteriori aspetti sul problema dei transfrontalieri insieme alla Provincia di Rimini. Siamo vicini ai lavoratori e ribadiamo il nostro impegno per arrivare alla risoluzione positiva del problema", conclude il presidente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2011 alle 16:14 sul giornale del 18 giugno 2011 - 582 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, fisco, regime fiscale, Regime fiscale transfrontalieri, titano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/meG





logoEV