Mondolfo: Diotallevi sul fotovoltaico, 'Verità nascoste e soldi buttati'

Carlo Diotallevi 17/06/2011 -

Nell’ultimo faccia a faccia tenutosi a Marotta pochi giorni prima delle elezioni si è parlato tra l’altro anche di politiche ambientali ed energetiche e di un misterioso impianto fotovoltaico mai realizzato dal Comune. Ma la questione è ancora calda perché il Capogruppo della Lista Civica Per Cambiare Carlo Diotallevi ora ha presentato un’interrogazione in consiglio comunale per andare a fondo della questione e per far emergere la verità.



Durante il dibattito nel mio intervento per far capire l’incapacità politica dell’amministrazione guidata da Cavallo ho ricordato come la stessa avesse progettato un impianto fotovoltaico nel territorio comunale del costo di 130.000 euro prevedendone il finanziamento attraverso la vendita di un terreno di proprietà comunale a Marotta. Un fatto molto grave perché il Comune avrebbe potuto, anzi dovuto, finanziare il progetto attraverso la partecipazione ad un bando della Regione Marche (finanziato con un Fondo europeo POR FESR 2007-2013) che lo avrebbe sovvenzionato al 100% senza alcun costo per il Comune e quindi per i cittadini. Il Comune invece non ha nemmeno presentato la domanda come dimostra inequivocabilmente il Decreto ufficiale della Regione Marche n°72 del 12/08/ 2009. Cavallo, in evidente difficoltà, ha addirittura smentito il fatto affermando che non esiste alcun progetto e nessun impianto del genere e che quanto da me affermato era totalmente infondato. Affermazioni gravissime, quelle del Sindaco, perché non la racconta affatto giusta (e non è la prima volta) ai propri cittadini.

Il progetto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico a Mondolfo esiste eccome ed è stato approvato dal Consiglio Comunale con la delibera di Giunta 59 del 22.04.2008 e confermato con la delibera del C.C. 46 del 27.06.2008. Nelle delibere citate firmate da Cavallo si legge: “ Realizzazione di un impianto fotovoltaico da 20 Kwp nel territorio comunale per un importo di 130.000 euro da finanziare mediante proventi derivanti dalla alienazione di un terreno in frazione Marotta”. Il Comune ha fatto inoltre realizzare anche uno studio di fattibilità ed ha approvato il progetto esecutivo dei lavori con la delibera 185 del 11.11.08, delibera nella quale senza alcuna spiegazione ha poi modificato la tipologia di finanziamento: la cifre derivanti dalla vendita del terreno sono state destinate altrove e per finanziare l’impianto è stato addirittura acceso un mutuo (posizione n. 4532017) di 130.000 euro che il Comune paga dal 2009. Ma su una cosa Cavallo ha detto, purtroppo, la verità: dopo quasi tre anni l’impianto non è nemmeno stato realizzato infatti il progetto compare ancora nell’elenco (del 2011) delle opere pubbliche finanziate negli anni precedenti e non realizzate, ma intanto il Comune ( noi cittadini ) paga le rate del mutuo !

Diversi comuni hanno ottenuto grazie a questo programma regionale cospicui finanziamenti per l’installazione di pannelli fotovoltaici ed è gravissimo e paradossale che il Comune di Mondolfo, in questa situazione i crisi economica, non abbia sfruttato questa grande opportunità.

L’incapacità e l’inefficienza della Giunta Cavallo sono quindi sotto gli occhi di tutti e si ripercuotono purtroppo sulle tasche dei cittadini. Con quei 130.000 euro si sarebbero potute fare un sacco di cose ed invece sono stati buttati via.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2011 alle 14:14 sul giornale del 18 giugno 2011 - 623 letture

In questo articolo si parla di politica, carlo diotallevi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mdX