Severi (La tua Fano): 'necessario un maggiore senso di responsabilità da parte di una classe dirigente'

riccardo severi Fano 11/06/2011 -

E’ sconcertante lo spessore politico delle “camice verdi” fanesi della Lega Nord. Sconcertante, perché nel tentativo irresponsabile di procurare allarmismo sociale, per soli interessi di bottega e legittimare un progetto politico fallimentare, getta nel ridicolo la città intera.



Fano città insicura (on. Zaffini); minacciata da possibili infiltrazioni mafiose (on. Paolini); bisogna di una giustizia fai da te, con ronde di cittadini pronte ad arginare il dilagante senso di insicurezza e sindaci sceriffi chiamati a mantenere col bastone l’ordine sociale (segretario cittadino Antonacci). Tutti slogan coniati ad arte per carpire l’attenzione della pubblica opinione e sfruttare le paure della gente.

La lista civica La Tua Fano rigetta completamente simili visioni anacronistiche e indotte. Ritiene necessario un maggiore senso di responsabilità da parte di una classe dirigente che dovrebbe lavorare per costruire un percorso nuovo della politica, proiettato al superamento delle attuali carenze progettuali.
Aiutare il paese e la città a collocarsi su una dimensione di sviluppo nuova, un nuovo rinascimento, per uscire da una crisi che non è solo economica, ma soprattutto di valori.

Alla Lega non interessa tutto questo. Interessa solo preservare la “poltrona” conquistata (in Regione e in Parlamento), ricorrendo a qualsiasi mezzo, anche quelli che calpestano la dignità e la storia di un paese.

Nella loro limitata visione, tuttavia, non si stanno accorgendo del cambiamento che è in atto e della volontà di avere interlocutori credibili, non etichettati e soprattutto non folcloristici. Interlocutori credibili che facciano per Fano quello che in questi anni non hanno fatto i rappresentanti leghisti eletti in parlamento e regione (ex caserma Paolini, dragaggio del porto, scogliere, Fano/Grosseto, per citare solo alcuni esempi).
La società civile, sempre più impegnata nelle battaglie di civiltà, contro forme di privatizzazione generalizzate, che vanno dall’acqua, alla giustizia ed alla sicurezza, non intende rinunciare a quelle prerogative democratiche conquistate con il sacrificio di mille battaglie e rigetta una visone di paese insicuro e bisognoso di poteri forti.
Quindi basta parlare di ronde, di insicurezza, di pugno duro e invece pensiamo a chiedere ai nostri parlamentari buone leggi, una progettualità per il paese, un sistema fiscale che non paralizzi gli enti pubblici (Comuni, Province e Regioni) bloccandone gli investimenti con il “patto di stabilità”.

Ridiamo dignità e prestigio alle nostre forze dell’ordine, dotando i comandi di personale adeguato e di risorse necessarie, sbloccando i vincoli alle assunzioni in settori strategici. Non riduciamo tutto ad uno slogan elettorale, alla politica da bar dello sport!!!
Questa è cultura democratica; e la democrazia è una conquista alla quale non siamo disposti a rinunciare, nel paese e nella nostra città.


da Riccardo Severi
Lista civica La Tua Fano –Aguzzi Sindaco




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2011 alle 16:27 sul giornale del 13 giugno 2011 - 356 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, stefano aguzzi, la tua fano, riccardo severi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lWJ