Fano-Urbino: ferrovia, pista … o nulla?

Fano 11/06/2011 -

Dibattiti, convegni, prese di posizione con politici, esperti, tecnici, amministratori… Ma in fondo alla galleria non si vede luce: gli stessi piani regolatori (Fano) hanno pressoché ignorato il tentativo di trasformare il problema in risorsa.



E l’opinione pubblica? Qualche sondaggio, qualche incontro e poco più. Ripristino ferrovia o utilizzo del tracciato per una pista ciclabile? E per gli itinerari contigui alla città, perché no una metropolitana-leggera? E c’è chi vede l’ipotesi “pista ciclabile” come un lusso che, coi tempi che corrono, proprio non ci si può permettere.

Per giovedì prossimo, intanto, è prevista a Fano una nuova iniziativa per portare ancora una volta alla ribalta l’annosa questione. E così non passa mai di moda la vecchia, storica medaglia che qui riproponiamo.








Questa è una vignetta pubblicata il 11-06-2011 alle 17:31 sul giornale del 13 giugno 2011 - 1145 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giorgio Panaroni, vignetta, fano-urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lWY


Mi pare che facciamo i conti senza il padrone. Se TRENITALIA ne avesse la convenienza non guarderbbe in faccia a nessuno fregandosene delle lunghe file che si formerebbero ai passaggi a livello, sulla statale Adriatica sulla Flaminia ecc.. ecc..
Con quello che si è speso in chiacchire avremmo potuto dargli una pulita.

Giovanni Fano

Infatti c'è anche chi non parla solamente, ma agisce www.ferroviafvm.it . Cmq ricordati che sono i politici a scegliere cosa finanziare a Trenitalia. Se avevate un deputato o un senatore di Urbino con i cosiddetti oltre alla Fano Urbino avevate anche la Fermignano Pergola, tutto elettrificato e con tanto di diretto per Roma.




logoEV