Due milioni di euro al Porto, Viventi: 'Fondi per migliorare l'operatività'

Luigi Viventi 1' di lettura Fano 10/06/2011 -

La Regione Marche ha assegnato 2 milione e 177 mila euro ai cinque porti di rilievo regionale: Fano, Senigallia, Numana, Civitanova Marche, Porto San Giorgio.



I fondi sono destinati a garantire l’operatività degli scali, attraverso la manutenzione delle opere portuali e l’escavazione dei fondali. Le risorse sono relative all’annualità 2011 e provengono dal bilancio regionale. La ripartizione assegna a Fano 776 mila euro, a Senigallia 514 mila euro, a Numana 236 mila euro, a Civitanova Marche 605 mila euro, a Porto San Giorgio 46 mila euro.

“La Regione intende favorire la fruibilità degli scali di competenza regionale e agevolare la realizzazione degli interventi da parte dei Comuni – sottolinea l’assessore ai Porti, Luigi Viventi – I numerosi problemi di gestione di questi impianti trovano una Regione attenta alle istanze locali per consentire a tali infrastrutture di rispondere al meglio alle esigenze delle comunità e renderle pienamente integrate con le attività economiche che vi ruotano attorno”. Le risorse regionali finanzieranno, sulla base delle diverse esigenze segnalate dai Comune, a seconda dei problemi localmente esistenti, gli interventi di manutenzione classificati come “obbligatori”: impianti di illuminazione, pulizia delle aree, recupero della funzionalità delle opere portuali, escavazione di fondali con recupero del materiale o smaltimento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2011 alle 13:56 sul giornale del 11 giugno 2011 - 319 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, regione marche, fano, senigallia, luigi viventi, numana, civitanova marche, porto san giorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lT3