Maltempo, Fanum Fortunae: 'Pulire le caditoie fognarie'

pioggia 1' di lettura Fano 07/06/2011 -

Alla luce dell’ultimo nubifragio, alle decine di mail e telefonate giunte, è bene che si metta subito in cantiere e si trovino i fondi necessari per effettuare la pulizia di tutte le caditoie fognarie presenti in città. Da un controllo effettuato qualche giorno fa e prima del nubifragio di lunedì, su 40 pozzetti ispezionati in varie zone della città, ben 32 sono risultati occlusi all’80% nella loro capacità di ricezione delle acque.



Questo crea lo scorrimento dell’acqua piovana e il deposito della stessa nella parte più bassa della via. Per citare un caso: un tombino in Viale Buozzi collegato alla fogna centrale, il tubo da 60 cm. per 40 cm. è occluso da terra, foglie e altro.

Si risolva quindi definitivamente il problema della competenza, se del Comune o di chi gestisce le reti. Chiedo pertanto all’Amministrazione Comunale di attivarsi in tempi brevi per risolvere definitivamente la cosa al fine di evitare allagamenti di strade e garage.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2011 alle 16:14 sul giornale del 08 giugno 2011 - 2235 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, politica, maltempo, pioggia, Lista civica Fanum Fortunae

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lKq


... E' incredibile pensare che ci sia ancora chi crede che i nostri problemi acquatici si possano risolvere con la sola buona manutenzione delle fogne e non con lavori di ben più ampio respiro.
Che fine ha fatto, per esempio, il collettore di via Pisacane?
e gli scolmatori a mare son davvero tutti ok. ?

Per carità la manutenzione delle caditoie e fogne è cosa da farsi e con scrupolo... ma, per metterci al riparo dagli eventi eccezionali come sono le grandi piogge di ieri, davvero ci vorrebbe ben altro!
Partendo, magari, dalla consapevolezza della necessità di interventi davvero risolutori.
Ma dalla stessa opposizione non è che arrivino "gridi di dolore" all'altezza della situazione, neppure per l'acqua.

Eventi eccezionali? Ma non tanto per la frequenza che si susseguono. Penso in particolare al Pronto Soccorso dell'Ospedale.
Non voglio fare alcun processo ma permettetemi una mia personale riflessione affidereste a questa gente la progettazione, la costruzione, e infine l'esercizio di una centrale nucleare?
Pensare che ci vantiamo di essere la città di Vitruvio che diceva(in sintesi): COSTRUIRE-
--Solo se serve.
--In sicurezza.
--Avendo cura del bello.