Fanum Fortunae: 'Enel ispezioni meglio le proprie linee'

enel 1' di lettura Fano 07/06/2011 -

E’ bene che l’Enel ispezioni meglio le proprie linee di conduzione elettrica. Il caso in questione è sollevato a seguito del disagio accorso ad una parte del quartiere S.Orso e precisamente via Pasolini, via Sant' Eusebio e via Bellandra.



Per dei cavi usurati che si sono spezzati, a causa della scarsa manutenzione, andando a toccare e creando il contratto, hanno bruciato oltre 400 metri di linea facendo rimanere al buio per 8 ore la parte di quartiere sopra menzionata. La mancanza di corrente ha contribuito ad alcuni allagamenti di garage e seminterrati per il mancato funzionamento delle pompe di sollevamento.

La squadra venuta da Gubbio, che in pessime condizioni di lavoro e per accontentare noi residenti, nonostante il buio, il fango e la pioggia, ha lavorato dalle 23 di lunedì alle 3 di martedì mattina per ripristinare la linea. Vanno ringraziati questi operai, ma l’Enel, visto il costo delle tariffe, ha il dovere di vigilare sui propri impianti attentamente evitando problemi ai cittadini. Chi paga i danni? Come sempre chi li riceve. Invito formalmente l’Enel a verificare su tutto il territorio comunale lo stato delle proprie linee.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2011 alle 16:55 sul giornale del 08 giugno 2011 - 478 letture

In questo articolo si parla di enel, fano, politica, Lista civica Fanum Fortunae

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lKR





logoEV