Pescano in acque vietate, sanzionate otto persone

guardia costiera 1' di lettura Fano 06/06/2011 -

Otto pescatori sportivi sono stati sorpresi dall'equipaggio della motovedetta della Capitaneria di porto di Fano mentre esercitavano la pesca con la canna a bordo di un'imbarcazione ormeggiata nei pressi della piattaforma "Brenda", a circa venti miglia a nord del porto fanse.



Il fatto è avvenuto nella notte tra sabato e domenica. In base all'ordinanza vigente l'area per un raggio di 500 metri dalle piattaforme petrolifere è interdetta per ragioni di sicurezza, alla navigazione, alla sosta e a qualsiasi tipo di attività, inclusa la pesca.

Il personale della capitaneria ha sequestrato il pescato, circa 3 chili, e l'attrezzatura. A ciascun trasgressore è stata comminata la sanzione di 2.000 euro. Ammonta a 344 euro di multa la sanzione a carico del proprietario dell'imbarcazione per aver navigato in acque interedette.






Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2011 alle 19:13 sul giornale del 07 giugno 2011 - 636 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, fano, pesca, guardia costiera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lIM