Il Gallo: 'Io a Pesaro? Tra qualche anno…'

Danilo Gallinari e Matteo Ricci Festival della felicità 2' di lettura Fano 31/05/2011 -

E’ un "marziano", Danilo Gallinari detto "Il Gallo", ma non alza la cresta. E soprattutto si abitua presto. Figlio d’arte, si è adattato, nell’ordine: a gestire la pressione di un cognome pesante; a essere a 18 anni il numero uno del campionato italiano; a New York, alla Nba e a difendere su LeBron James. Si è adattato anche ai Denver Nuggets e a viaggiare a oltre 15 punti di media a partita. Figuriamoci se poi si sente a disagio sul palco del festival della felicità.



E infatti infila subito una "tripla" che gli procura la simpatia della piazza: "Giocare con la Scavolini? Tra qualche anno…". Poi aggiunge: "Erano anni che non venivo a Pesaro. Ma è sempre un piacere: si respira pallacanestro come da poche altre parti".

Il Gallo è felice? "Assolutamente sì. Faccio un lavoro speciale, lo sport che ho sempre amato". Entra nel tema del festival: "Un atleta deve trovare equilibrio tra ricchezza e benessere equo e sostenibile. L’entusiasmo è alla base delle mie giornate". Frasi giuste. Tanto che a Italo Cucci fa dire che "i giocatori di basket sanno anche parlare".

C’è la voglia di essere protagonista con la maglia azzurra ai prossimi Europei e la confessione del sogno più grande: "Più che giocare nella Nba, desideravo a tutti i costi conoscere il mio idolo Jordan. Ma quando l’ho incontrato non sono riuscito a spiccicare una parola dall’emozione".

Il momento più felice? "La notte del draft. Mi tremavano le gambe". La discussione è anche sugli antichi valori dello sport e Cucci tratteggia i chiaroscuri del calcio che "è lo sport più cattolico che esista: si pente e si autoassolve all’istante. Ma è anche fatto di generosità e umanità. Felicità è vedere Abidal che sconfigge il cancro e alza al cielo la Champions".

Mentre Angelo Zomegnan chiosa: "Il Giro d’Italia moltiplica la felicità delle persone. Anche qua, dove ci sono organizzatori che hanno pianto di gioia per avere coronato il sogno di avere una tappa a casa loro". E rivolto ai bambini della piazza: "Fra qualche anno, con la bici, conquisterete l’indipendenza".

Poi la moderatrice Simona Ercolani tira fuori la torta di compleanno per Cucci, festeggiato da tutti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2011 alle 21:53 sul giornale del 01 giugno 2011 - 402 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Provincia di Pesaro ed Urbino, festival della felicità, angelo zomegnan, danilo gallinari, nba

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lvz





logoEV