Mondolfo: Martini, 'Ci vuole etica anche nello scontro politico'

Flavio Martini 3' di lettura 28/04/2011 -

E’ con estremo rammarico che leggo su facebook le scorrettezze politiche di Carlo Diotallevi capogruppo in consiglio della minoranza di centrodestra: riferendosi allo spot elettorale lanciato dal candidato a sindaco di Uniti nel centro sinistra Pietro Cavallo - afferma Flavio Martini coordinatore di Marotta del Partito Democratico e consigliere uscente - fa della stupida ironia. Il lungo elenco delle cose che nello spot vengono elencate dal il sindaco uscente rappresentano la realtà dei fatti.



Ed infatti parlano di una amministrazione comunale uscente che ha badato molto al sodo. Con pochi soldi a disposizione, dal momento che il governo di centro destra ha martoriato i comuni con tagli incredibili, questo governo uscente ha dimostrato molta capacità nel voler affrontare e risolvere problemi importanti: dal taglio alla politica ai costi della gestione. Un atteggiamento di trasparenza nell’amministrare la cosa pubblica che si è concretizzata nell’utilizzo di macchine personali e non di quelle del Comune senza rimborsi o missioni. Mi sembra un atteggiamento di grande rispetto. Rispetto anche per avere rilanciato dopo immobilismo decennali un settore come l’urbanistica liberando finalmente Marotta su piani importanti. Da via Litoranea alla zona che dovrà sorgere in viale Europa conosciuta come PP1 e PP2 che darà uno slancio al nuovo centro residenziale vicino ai campus scolastici e sportivi. Per non parlare poi - prosegue Flavio Martini rappresentante anche del Circolo Culturale Agòrà - della caparbietà con cui il sindaco ha voluto ed ottenuto la bandiera blù, che ci permette di essere competitivi nel settore turistico.

Così come è necessario ricordare il settore ambientale: un grande lavoro di qualificazione dall’acque potabile al depuratore alla istituzione della raccolta differenziata. Non sono cose da poche che si improvvisano, ma rappresentano un lavoro quotidiano e costante con capacità di governo. Capacità che alla minoranza è mancata anche solo nel proporre idee e progetti. Una minoranza che ha saputo in questi cinque anni copiare e fare propria progetti di questa amministrazione. Ci vuole etica anche nello scontro politico. Siamo stati accusati di non aver pubblicizzato abbastanza il nostro operato: forse è vero ma vista la grave crisi economica che ogni giorno si è dovuta fronteggiare, rimanere sobri nella comunicazione ci sembrato un segno di rispetto nei confronti delle famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese. Una scelta precisa e voluta soprattutto dal sindaco Cavallo che si è sempre caratterizzato per essere una persona sobria e seria. Ogni mattina si dovevano fronteggiare situazione drammatiche con famiglie senza cosa, senza lavoro a cui questa Amministrazione ha dato comunque sostegno, sottraendo soldi a disposizione della comunicazione e agli eventi per mantenere un impegno ed alto nel sociale.

Ricordo e non tutti lo sanno che è stata aperta una mensa dove grazie alla collaborazione con i volontari Auser ogni giorno il Comune provvede a dare da mangiare a persone disagiate. Perché sono queste alla fine le cose che contano che come centro sinistra ci differenziano. Ed ora a fine mandato con davanti una nuova tornata amministrativa ritengo che rendere edotto i cittadini sulle tantissime cose fette e realizzate con impegno (ricordo l’80% del programma elettorale presentato da questa maggioranza cinque anni) sia una cosa più che normale, chi governa ogni giorno tra mille difficoltà dovrò pur raccogliere il frutto di quell’impegno prodigato con senso del dovere e non certo per un tornaconto personale.


da Flavio Martini
coordinatore Pd Marotta
candidato nella Lista Uniti nel Centro Sinistra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2011 alle 16:09 sul giornale del 29 aprile 2011 - 1190 letture

In questo articolo si parla di mondolfo, politica, marotta, Flavio Martini, consigliere comunale PD

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/j8B


Il problema è proprio la scarsissima trasparenza che ha caratterizzato questa amm.ne. Come se fosse autoreferenziale. La gente, gli elettori, deve essere partecipe delle scelte solo informandola. Altrimenti come fa a giudicare sulle cose fatte che nessuno conosce?
La comunicazione, nel mondo attuale, è vita!
Trascurarla è grave. Negativo!

Sig. Martini, leggendo il suo articolo non sono riuscito ancora a comprendere se mi viene più da ridere o da piangere.
Analizziamo gli argomenti di cui si parla:

1) Etica
2) Trasparenza nell’amministrare la cosa pubblica

L’ Assessore al Turismo – Attività produttive – Sviluppo economico – Rapporti con le Associazioni di Categoria – Bilancio e Finanze Sgammini:
è amministratore e maggior detentore delle quote di una cooperativa che incassa appalti senza gara dal Comune.
Da quanto appreso dai giornali, i conti della stessa cooperativa sarebbero, a loro volta, tenuti dallo uno professionale, altra attività dello stesso Assessore Sgammini.

Il Sindaco siede in Giunta da una generazione assieme a Sgammini,a caldo dice di non saperne nulla.Dopo 2 giorni dice cha sapeva qualcosina…
Ma è il Presidente della Giunta o è in Comune a fare le pulizie?
Ah no, giusto ... anche gli addetti alle pulizie sanno benissimo tutto...

3) Scorrettezze
4) Settore ambientale

Alle assemblee per l’inceneritore di Schieppe mi sembra che Mondolfo sia stata l’amministrazione meno presente! O sbaglio? Mi risulta che di tutte le centraline per le pm10 richieste ne sia stata installata solo una, nella posizione più favorevole a chi non vuol far emergere dati allarmanti! O sbaglio?
E l’assessore Carboni, che ha fornito dei dati elaborati a suo modo e poi scrive lettere “pesanti” al Corriere Adriatico, reo soltanto di averlo smentito, a ragione e coi fatti ???
Le risulta che per la situazione ambientale sulla Pergolese, zona C.Croci sia stato fatto qualcosa?
La questione dell’impianto di stoccaggio del consorzio: la correttezza di un Sindaco che in Consiglio afferma di essersi dato da fare, dando lettura, come prova del suo impegno, di un documento riguardante un’altra azienda, di tutt’altro genere, facendo credere a tutti di parlare del Consorzio !!!
E ora avete il coraggio di mettere nel vostro programma la delocalizzazione di un impianto, quando fate di tutto per non farne emergere la pericolosità ???

Correttezza e tutela dell'ambiente ... si ... magari anche della salute pubblica ...

5) Tagli incredibili e costi della gestione

il vostro incipit di ogni discorso elettorale: il piagnisteo che il governo centrale vi limita le possibilità col patto di stabilità.
Come mai, però, non sento ricordare che i revisori dei conti (nominati dalla stessa amministrazione!) vi dicono sempre che la spesa è da monitorare perchè tende ad essere fuori controllo?
Come mai, però, non sento ricordare quant’è il rosso del nostro Comune? E che è normale che, con un rosso come il nostro, la prima cosa che ci venga richiesta è di appianare i debiti? O crediamo ancora che i debiti debbano essere tramandati sempre ai posteri?
Si, proprio così: i nostri padri ci hanno lasciato di che vivere, noi lasceremo ai nostri figli di che morire!

6) Competitivi nel settore turistico

Circa una settimana fà passeggiavo per il lungomare di Marotta, spiaggia libera. Ho incontrato gente che veniva a vedere il posto per trascorrere 10 giorni di vacanza in estate. Ebbene, erano scandalizzati nel notare una spiaggia in condizioni indecenti verso la fine di Aprile! Legna ammucchiata e abbandonata da tutte le parti, uno stato di totale degrado!
E’ questo il modo con cui pretendiamo che la gente trovi la voglia di venire nel nostro Comune piuttosto che da un’altra parte? Pensa che quei turisti sceglieranno la nostra spiaggia?

Mi dica una cosa: chi si occupa delle spiagge libere nel nostro Comune???






ETICA...TRASPARENZA...Documento ufficiale del Comune di Mondolfo del 18/04/2011: Con delibera n°51 del 20/04/2010 " AGORA' CIRCOLO CULTURALE MAROTTA " ha ricevuto ben 13.300,00 EURO per " PROMOZIONE ATTIVITA' TURISTICHE ". La sede della suddetta associazione è in Piazzale 8 Marzo 196 a Marotta. Indovinate dove abita il " trasparente " Consigliere FLAVIO MARTINI e chi presiede la suddetta Associazione ???
UN BEL TACER NON FU MAI SCRITTO !!!