PD: 'Le scuole di Fano, la Padalino e l'improvvisazione del centrodestra'

Partito Democratico 3' di lettura Fano 22/04/2011 -

Il progetto "Padalino", ossia lo spostamento della storica Scuola media cittadina dall'edificio del Collegio Sant'Arcangelo di Fano, ha messo a nudo tutta la fragilità di un’Amministrazione comunale che non rispetta le regole democratiche dimostrando giorno dopo giorno di non avere una strategia di sviluppo per questa città.



Ci chiediamo realmente che senso abbia la presenza di un Assessore comunale, Gianluca Lomartire, che, mantenendo praticamente soltanto la delega ai Servizi Educativi, che non ha ancora trovato il tempo di convocare, dopo un mese di accese polemiche, la Conferenza dei Servizi con i Dirigenti scolastici per informarli e discutere seriamente con loro della questione. Hanno ragione le mamme del Comitato “C’E’ CHI DICE NO!” quando sottolineano che il metodo adottato per prendere queste decisioni sia sbagliato: è stato uno schiaffo ai genitori, al mondo della scuola e alla lunga storia di pratica partecipativa e di confronto democratico che è stata, con le prededenti Amministrazioni comunali di sinistra, un tratto distintivo del clima politico della nostra città. Perciò non ci piace il tentativo recentemente portato avanti dal Sindaco e dall’Assessore Mancinelli tramite “Verde vivo” Associazione a loro molto vicina, di mettere la popolazione di Bellocchi contro il Comitato di genitori che difende la Padalino. Il PD preferisce la discussione, magari dura, alla contrapposizione strumentale.

Il Partito democratico e il centrosinistra fanese hanno sostenuto per primi la necessità di costruire nuovi poli scolastici a Bellocchi ed a Carrara-Cuccurano ed anzi ci troviamo a sottolineare come questa Amministrazione abbia perso 7 anni ricominciando daccapo l’iter per costruire un polo scolastico decentrato di cui si sente l’esigenza da una decina d’anni. Un iter che, come è ormai evidente a tutti (solo oggi le prime ammissioni del centrodestra di evidenti errori politici!) è subalterno ad un’operazione immobiliare di vasta portata e frutto di improvvisazione. Il Partito Democratico ha una idea molto chiara su come riorganizzare la rete scolastica e non ha timore di dare il proprio contributo. Lo darà nelle sedi appropriate e nel confronto pubblico se questa Amministrazione riterrà di aprirlo in modo non strumentale a partire dalle sedi istituzionali. Inoltre l’Assessore Lomartire, dovrebbe sapere che l’iter della revisione organizzativa della rete scolastica, passa attraverso il coinvolgimento di una pluralità di soggetti pubblici, come la Provincia e la Regione, che non possono essere bypassati con decisioni solo locali. Il PD non rinuncia affatto, anzi li pretende, progetti di riqualificazione dell’edilizia scolastica.

Ma nel merito, e fatta salva l’organizzazione consolidata di Marotta-Ponte Sasso, va discusso seriamente se sia opportuno ridurre da 5 a 4 le istituzioni scolastiche della nostra città considerando che le attuali sono dimensionate secondo la legge che prevede un tetto massimo di 900 alunni e poi sarebbero invece costituite da una popolazione scolastica media di circa 1.100/1.200 allievi. La realtà è che al progetto manca uno studio serio di fattibilità. Mancano i dati relativi alla situazione attuale e i dati prospettici circa la popolazione potenziale nei prossimi anni per cui appare del tutto incerto l’impatto che avrà lo spostamento della popolazione scolastica nelle nuove realtà sull’attuale assetto dell’utenza scolastica nel centro storico Ed infine, il PD considera la scuola oltre che un luogo per l’apprendimento, anche un presidio culturale: realizzare nelle periferie di Fano nuove scuole vuol dire porsi il problema di dare spazio di aggregazione e di fruibilità culturale alla popolazione specialmente alle giovani generazioni. E’ con questa ottica che vanno realizzate i nuovi edifici coinvolgendo la popolazione nell’ottica della progettazione partecipata che le precedenti Amministrazioni di centro sinistra hanno indicato come segno forte di democrazia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2011 alle 15:05 sul giornale del 23 aprile 2011 - 595 letture

In questo articolo si parla di scuola, fano, politica, partito democratico, pd, Pd Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jWK





logoEV