Mondolfo: l'ex ospedale Bartolini e la lunghissima attesa

Mirella Caronti 22/04/2011 -

La vicenda della struttura sanitaria mondolfese copre oramai sette lustri. Tutto è iniziato con le delibere dei rispettivi consigli di amministrazione degli ospedali Bartolini e Santa Croce che nel lontano 1978 decisero l’unificazione dei due enti. Delibere approvate dai rispettivi Consigli comunali di Mondolfo e Fano.



Gli atti sottoscritti prevedevano un potenziamento della struttura sanitaria mondolfese che non doveva essere più un’alternativa all’ospedale di Fano ma una sua efficace integrazione. Il carattere politico degli Enti locali e di quelli sovra-comunali, di allora, era di sinistra, o come si dice oggi, di centro-sinistra. Tutti: comuni, provincia e regione. Ebbene, sono 35 anni che quegli atti aspettano di essere onorati. E’ troppo! Se non ci sono riusciti in tanti anni non ci riusciranno mai! Affermare, come ha fatto il coordinatore del PD mondolfese, che sarebbe pericoloso, per la realizzazione della Residenza Sanitaria Assistenziale a Mondolfo, la vittoria della Lista Diotallevi perché non avrebbe i necessari raccordi politici con la Provincia e la Regione è, non solo assurdo, ma completamente ridicolo.

Dimostra inesperienza, scarsa conoscenza delle vicende paesane ed incapacità politica. Il centro-sinistra ha avuto a disposizione 35 anni, con tutti i collegamenti politici possibili, ed ha fallito! E’ ora di cambiare! Il 24 ottobre del 2010, lo stesso assessore alla sanità: Mezzolani, presente alla riunione del PD a Mondolfo, invitò la “minoranza” consiliare ad attivarsi, con i suoi collegamenti, per raggiungere l’obiettivo comune, quello della R.S.A. Evidentemente, il coordinatore del PD mondolfese, vista l’ora tarda, si era addormentato e non ha potuto ascoltare il suo “mentore”. Solo eleggendo in consiglio comunale la battagliera Mirella Caronti, la quale per anni si è spesa per l’ex-ospedale Bartolini ed è disposta a fare la spola tra Mondolfo e Roma, possiamo avere la speranza che i patti sottoscritti tanti anni fa siano mantenuti.


da Comitato elettorale Mirella Caronti




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2011 alle 17:00 sul giornale del 23 aprile 2011 - 1327 letture

In questo articolo si parla di mondolfo, ospedale, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jXm


brava Mirella !!! sono orgoglioso di averti nella mia lista gRAZIE !! insieme riusciremo a vincere questa battaglia !!!

Hai ragione Mirella. Per stimolare gli "amici" di sinistra che nella zona nord delle Marche possono cullarsi su posizioni elettorali di rendita, non basta chiedergli l'interessamento con il cappello in mano da parte di subalterni, occorre il pungolo, forsanche la sferza. Questo può farlo solo chi è politicamente avverso.

federico sorcinelli

E' proprio vero! Questi signori sono specializzati solo in promesse preelettorali che non mantengono mai: anche alla vigilia della fusione dell'ospedale di Fano con quello di Pesaro nell'azienda Marche Nord sono state fatte promesse di pari dignità, che vengono disattese ogni giorno. Il Centrosinistra è come il lupo della favola......che perde il pelo, ma non il vizio.....Buona fortuna per la campagna elettorale della Vostra coalizione e tua in particolare.
Federico Sorcinelli, Segretario Provinciale De La Destra




logoEV