Fano – Grosseto, Ricci scrive al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

matteo ricci 1' di lettura Fano 20/04/2011 -

Sono passati sei mesi da quando il ministro delle Infrastrutture propose, il 13 ottobre 2010, la costituzione di una Commissione tecnica per valutare la fattibilità economica della Fano – Grosseto. Da allora, la commissione si è riunita una sola volta, visto che l’Anas ha successivamente chiesto rinvii per completare gli elaborati in corso di studio.



Per questo il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Matteo Ricci ha scritto al direttore generale per le infrastrutture stradali del ministero delle Infrastrutture e Trasporti Barbara Marinali chiedendo “di non far ritornare nell’oblio quest’importante struttura” e sollecitando il Ministero “a stimolare l’Anas a produrre la documentazione necessaria” e conseguentemente “a riconvocare la commissione, per completare i suoi lavori entro luglio 2011”.

“L’incontro della commissione, costituita il 13 ottobre scorso e riunitasi il 21 dicembre – ricorda Ricci nella lettera, inviata per conoscenza ai presidenti delle Regioni Marche, Umbria e Toscana e a quelli delle Province di Arezzo, Perugia, Siena e Grosseto – si chiuse con l’impegno, da parte di Anas Spa, di predisporre un elaborato di studio relativo alle problematiche dell’intero tratto da Grosseto a Fano, rinviando l’incontro alla prima settimana di febbraio 2011. Incontro spostato al 21 marzo e mai effettuato perché l’Anas, con nota del 16 marzo, ha chiesto il rinvio per completare la documentazione. La strada di grande comunicazione E78 Grosseto – Fano è fondamentale e non può tornare nell’oblio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2011 alle 15:34 sul giornale del 21 aprile 2011 - 440 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jRa