Corvino (PD) su Carloni: 'La politica della kermesse attacca il festival?'

Giovani Democratici Fano 18/04/2011 -

Se c’è stato un imbarbarimento del confronto politico, questo è da attribuirsi al centrodestra e, più precisamente al PdL. Il consigliere Carloni, nelle vesti di coordinatore del suo partito, non ha saputo gestire tale dibattito, lasciando alcuni suoi componenti a briglie sciolte, senza che ci fosse un confronto più serio e ragionevole.



La questione sull’unica area metropolitana Fano-Pesaro, che dovrebbe coordinarsi maggiormente in certi settori è già stata sollevata nel progetto di Provincia 2020. Un impegno che potrebbe prendere l’opposizione è essere più propositiva e meno polemica sulle scelte delle amministrazioni.

Inoltre è assurdo che venga attaccato il Festival della Felicità, al quale ha già dato la propria disponibilità una figura di spessore culturale qual è Roberto Benigni, e dovremmo essere orgogliosi di ospitarlo nuovamente nel nostro territorio. E’ alquanto buffo che a farlo sia proprio il ‘’politico delle kermesse’’: chi ha costruito il proprio consenso politico tramite la filosofia del panem et circenses.

Che si investa o meno sul campo di volo di Fano è ancora tutto da vedere. Sono anni che se ne parla e l’unico incremento che abbiamo visto è stato quello delle polemiche sulla sua eventuale estensione. Per l’aereoporto di Rimini si è invece fatta una scelta molto valida, sapendo che in buona parte è proprio Rimini ad alimentare il turismo marchigiano.

In breve, è troppo facile costruire attacchi di questo genere invece di veri e propri progetti politici. La nostra città attende ancora tante risposte che fino ad oggi la giunta di centrodestra non ha saputo dare sulle questioni più disparate, a partire dallo scempio delle nostre strade nelle quali non sono previsti fondi di manutenzione nel breve periodo fino alle problematiche urbanistiche più rilevanti di cui si potrebbe stilare un nutrito elenco.

Mattia Corvino – Coordinatore Giovani Democratici Fano






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2011 alle 16:55 sul giornale del 19 aprile 2011 - 1671 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, giovani democratici, Mattia Corvino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jL3


Ma che dici, Corvino? Son tornati anche i baci al Carnevale (evitando il Bunga-bunga per un pelo). Ma allora diciamolo che non siamo mai contenti!

e così, "panem et circenses" Carloni e "panem et circenses" Ricci... e perde Carloni perché il Pd c'ha ancora Benigni da spremere sino all'olio... del resto Ricci non è diventato un alto dirigente della politica grazie alla sua abilità a dirigere festival? Carloni e Ricci: due corpi una sola professionalità.




logoEV
logoEV