Riduzione delle classi alla Gentile, lettera aperta dei genitori

Fano 12/04/2011 -

D.ssa Sagretti e D.ssa Mauri, vi scriviamo a nome di tutti i genitori dei bambini della scuola F. Gentile di Fano per sottoporre alla Vostra attenzione la situazione del nostro Istituto.



Al momento la scuola conta 9 classi anzichè le 10 che nel tempo ha sempre avuto. Questo perchè nel 2008 quando sono iniziati i lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico gran parte dei genitori che avrebbero voluto iscrivervi i figli hanno desistito spaventati dal "salto nel buio" che li attendeva; fino a pochi giorni dall'inizio delle lezioni infatti non si sapeva dove sarebbero state "ospitate" le classi e si succedevano ipotesi con le dislocazioni più fantasiose. Nove classi anzichè dieci però pesano notevolmente sugli equilibri dell'Istituto; infatti con le riduzioni di organico previste dalla riforma Gelmini questa situazione rischia di comportare ulteriori tagli al numero dei docenti e una conseguente riorganizzazione che coinvolgerebbe i bambini di tutte le classi. Riorganizzazione che sarebbe di nuovo messa in discussione tra due anni quando uscirà la classe “spaiata” formatasi nel 2008 e le classi torneranno ad essere 10.

E' per questo che noi genitori chiediamo che ci sia riconosciuta la possibilità di recuperare già da quest’anno la decima classe, con la formazione di tre prime, senza respingere nessuno dei bambini che si sono iscritti. Vi ricordiamo che tra loro ce ne sono almeno tre con disabilità, per consentire a questi bambini di essere efficacemente seguiti è assolutamente inopportuno inserirli in classi troppo numerose, riteniamo pertanto che questo sia un ulteriore valido motivo per sostenere la formazione di tre prime. Noi riteniamo oltremodo ingiusto negare ad alcuni la possibilità di frequentare la scuola che hanno scelto visto che c’è la disponibilità delle aule, c’è il personale sufficiente e l’istituto è in difetto di una classe rispetto agli scorsi anni. Come scegliere a chi dire, "arrivederci e grazie ma per vostro figlio non c'è posto?" in base alla zona di residenza?

La scelta della scuola è una decisione che le famiglie non prendono superficialmente ma è un momento importante in cui si valutano il piano dell'offerta formativa, gli orari delle lezioni, la vicinanza al proprio posto di lavoro o alla residenza dei nonni, altri figli che frequentano o hanno frequentato la scuola ecc. Come possiamo permetterci di sindacare su queste o su altre altrettanto legittime motivazioni che hanno indotto ognuno ad iscriversi? Se il numero massimo di classi per ogni scuola è stabilito a priori, cosa che fino a quest’anno non ci risulta fosse mai successo, sarebbe giusto che questi numeri siano resi pubblici, formalmente comunicati alle famiglie prima delle iscrizioni, e che vengano previsti dei criteri per la formazione delle graduatorie; criteri che siano gli stessi per tutte le scuole dell'ambito territoriale. Perché nel 2008 quando la scuola non ha avuto un numero di iscritti sufficiente per formare due nuove prime nessuno ha impedito ad altre scuole di Fano di fare una o addirittura due classi in più come invece ci viene chiesto a noi oggi?


da genitori dei bambini della Scuola F. Gentile




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2011 alle 16:26 sul giornale del 13 aprile 2011 - 517 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, fano, lettere, Scuola Primaria F.Gentile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jxO