Saltara: denunciato 33enne per atti osceni

carabinieri fano 1' di lettura Fano 08/04/2011 -

I carabinieri delle Stazione di Saltara hanno denunciato un 33enne operaio latinoamericano, domiciliato in un comune vicino Saltara, con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico.



Qualche settimana fa, di mattina, l'uomo si era recato in un negozio di abbigliamento della zona per acquistare degli indumenti, nel locale era presente solo una giovane commessa. Scelti gli indumenti, il 33enne è andato a provarli nel camerino lasciando volutamente la tenda aperta in modo che la commessa potesse vederlo.

Ed è qui che l’uomo, che non indossava biancheria, con la scusa di togliersi i pantaloni per poter vedere come gli stava una camicia, ha mostrato le parti intime in evidente stato di eccitazione. Il 33enne sarebbe anche uscito dal camerino per guardarsi davanti allo specchio. Poi, come se nulla fosse, essendo entrata una cliente, è rientrato nel camerino per rivestirsi. Infine l’uomo ha acquistato i capi provati andandosene dopo aver ringraziato.

La commessa, a quel punto, ha chiamato i carabinieri spiegando quanto era successo e sporgendo denuncia. I militari sono riusciti ad identificare il sudamericano, un operaio regolarmente inserito nel contesto sociale, che è stato così denunciato.






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2011 alle 19:09 sul giornale del 09 aprile 2011 - 498 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, fano, carabinieri, saltara, atti osceni in luogo pubblico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jrc