Primavera di musica al Teatro della Fortuna

Dimitra Theodossiou 4' di lettura Fano 08/04/2011 -

Primavera di musica al Teatro della Fortuna. Da aprile a maggio nove appuntamenti – tre sabati sera e sei domeniche mattina - per due distinte rassegne, presentate venerdì 8 aprile dal presidente/sovrintendente della Fondazione Teatro della Fortuna, Giuseppe De Leo.



La novità è la “Stagione di Concerti. Appuntamenti di primavera”, tre importanti eventi musicali che il direttore artistico Saul Salucci ha costruito unendo grande musica a grandi interpreti attraverso il leitmotiv della “gioia”. Tornano poi i “Concerti di Mezzogiorno” organizzati in collaborazione con l’associazione Amici del Teatro della Fortuna. La direzione artistica di questa seconda edizione è affidata a Noris Borgogelli che ha ideato una piccola e preziosa stagione cameristica dal programma articolato fra generi, epoche e formazioni diverse, e con la presenza di solisti e ensemble di alto livello professionale, molti dei quali provenienti dal nostro territorio.

STAGIONE DI CONCERTI

Il primo appuntamento, sabato 30 aprile, è con Massimo Quarta, violinista virtuoso considerato tra i più importanti in attività, primo italiano a vincere il Concorso Paganini di Genova dopo la vittoria di Salvatore Accardo del 1958. Insieme ai Solisti dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini propone Le quattro stagioni di Vivaldi, capolavoro del “prete rosso”, di cui è un grande interprete, e la Serenata in do maggiore op.48 di Čajkovskij. Sabato 28 maggio, recital del grande soprano greco Dimitra Theodossiou che – accompagnata dal pianista Simone Savina - eseguirà le arie con le quali ha calcato i palcoscenici più importanti del mondo come il Teatro alla Scala di Milano, il Covent Garden di Londra, il Teatro Real di Madrid, l'Opera di Roma, l’Arena di Verona, il Teatro Municipal di San Paulo del Brasile, il Teatro La Fenice di Venezia. Grande concerto finale sabato 18 giugno. Per la prima volta da decenni sarà eseguita a Fano l’imponente e celeberrima “Nona” di Beethoven. L’Orchestra Sinfonica G. Rossini, il Coro Teatro della Fortuna M. Agostini e i vincitori delle audizioni del Teatro della Fortuna, diretti dall’eccellente Daniele Agiman, interpreteranno la sinfonia del grande musicista tedesco nella quale si trova parte dell'ode An die Freude (Inno alla gioia) di Schiller, ideale di fratellanza universale che dal 1972 è inno europeo. I concerti saranno preceduti da una “Guida all’ascolto” a cura di Maria Chiara Mazzi. “Aperitivo della Fortuna al Caffè Centrale” nelle sere di concerto: mostrando il biglietto o l’abbonamento si avrà uno sconto del 10% su un aperitivo a consumazione, con ricco buffet a scelta. Abbonamenti (da 30,00 e 40,00 euro) in vendita dal 9 al 20 aprile. Biglietti (da 5,00 a 15,00 euro) in vendita dal 21 aprile. Riduzioni per minori di 26 anni. Info, Botteghino del Teatro 0721.800750, botteghino@teatrodellafortuna.it Inizio concerti ore 21.15.

CONCERTI DI MEZZOGIORNO

Domenica delle Palme, 17 aprile, primo appuntamento con il mezzosoprano polacco, ma fanese d'adozione, Agata Bieñkowska, accompagnata al pianoforte da Franca Moschini. In programma suggestive pagine di De Falla e Montsalvatge accanto ai poco eseguiti Lieder di Chopin. Il 24 aprile, domenica di Pasqua, il Trio Dmitrij - composto da Henry Domenico Durante al violino, Francesco Alessandro de Felice al violoncello e Michele Sampaolesi al pianoforte – rende omaggio a Liszt nell’anno del bicentenario della nascita del grande pianista e compositore, con alcune rare pagine della sua musica da camera. FTdF Il 15 maggio Angioletta Jannucci, giovane violinista pesarese, affiancata ancora da Franca Moschini, si esibisce in un un programma brillante e virtuosistico con brani di Mozart, Bach, Paganini e Saint-Saëns. Il 22 maggio è la volta del Trio Ayesha - Marco Messa al clarinetto, Michele Vagnini alla viola e Ramzi Hakim al pianoforte - che propone un viaggio nella musica di Schumann, Khačaturjan, Garayev, Amirov e Valentini, fra brani originali e piacevoli trascrizioni, con incursioni nella seducente produzione folk del Caucaso e dell’Asia Minore. Il 5 giugno il Duo Älgar - Ulf Carlson al violino e Noris Borgogelli alla viola e all’arpa – interpreta musiche di Mozart per violino e viola e alcune trascrizioni per violino ed arpa da celeberrime pagine del repertorio lirico italiano e francese dell’Ottocento.

Ultimo appuntamento domenicale il 12 giugno con il Duo L’Angelo e la Penna - Angelo Bonazzoli sopranista e Andrea Zepponi al clavicembalo – propone una vera chicca fra virtuosismi di sopranisti, contraltisti e castrati del XVII-XVIII secolo e la coeva e fiorente letteratura per clavicembalo ad opera di Scarlatti, Haydn, Hasse, Pergolesi e Gluck. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti di sola platea. Al termine aperitivo offerto nel foyer del teatro. Inizio concerti ore 12.00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2011 alle 17:11 sul giornale del 09 aprile 2011 - 549 letture

In questo articolo si parla di musica, teatro, fano, concerto, teatro della fortuna, Fondazione Teatro della Fortuna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jqd