Scuola primaria Gentile, PD: 'Le solite promesse da marinai'

scuola Fano 04/04/2011 -

Sarà l’aria del porto di Fano o la vicinanza del mare, ma la Scuola primaria Francesco Gentile continua ad essere oggetto di promesse da parte dell’Assessore ai Lavori Pubblici Maria Antonia Cucuzza.



All’inaugurazione (tardiva) della scuola nel mese di novembre 2010 l’Assessore annunciava al microfono a famiglie e bimbi festanti che nella primavera successiva i piccoli avrebbero avuto a disposizione il giardino dove poter giocare durante la ricreazione, promettendo addirittura una festa a base di pane e nutella. Come da copione nulla di quanto detto è stato realizzato, ma era facile capire che si trattava del solito spot berlusconiano, visto che difficilmente si possono realizzare giardini durante la stagione invernale. Però si potevano predisporre le operazioni per essere pronti il prima possibile e comunque ad oggi almeno una pulizia la si può fare, in attesa di iniziare i lavori. La Gentile è ad oggi priva di palestra. Sempre durante la festa di inaugurazione genitori e bimbi chiesero informazioni all’Assessore Cucuzza che dichiarò di fare il possibile per anticiparne l’inizio della costruzione, prevista dallo scorso Piano triennale di investimenti del Comune di Fano per il 2012.

Ebbene col nuovo Piano triennale approvato in questi giorni la palestra non solo non è stata anticipata, ma addirittura i tempi si sono allungati di un altro anno in quanto l’opera è prevista per il 2013. Quindi i bimbi continueranno ad essere penalizzati: di 2 ore di ginnastica, tra il salire e lo scendere dagli scuolabus per essere portati in altre palestre, se va bene rimane un’ ora e ciò non è un aspetto secondario poiché l’educazione fisica è fondamentale per lo sviluppo psicomotorio dei nostri figli. Si conferma così lo stile berlusconiano della Giunta della nostra città, che mostra di non credere nella scuola pubblica, al pari del Governo nazionale, altrimenti forse la palestra sarebbe già stata realizzata insieme alla scuola. E le sorprese non sono finite perché l’anno prossimo la Riforma Gelmini colpirà ancora la scuola Gentile, come tutte le altre scuole primarie, con il taglio di 3 ore settimanali sull’orario e molte classi dovranno terminare le lezioni il sabato mattina tra le ore 10 e le 11, come già accade in alcuni istituti della nostra città.


da Enrico Fumante
Consigliere Comunale e Coordinatore Circolo PD Fano Centro Mare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2011 alle 17:18 sul giornale del 05 aprile 2011 - 562 letture

In questo articolo si parla di scuola, fano, politica, pd, Pd Fano, scuola gentile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jeo